Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Centri estivi, 300mila euro per le famiglie

In città contributi per i nuclei con bambini disabili: "Un sostegno che si rinnova e si amplia di anno in anno. Ci aspettiamo grandi adesioni"

Fabrizio Castellari, vicesindaco e assessore alla Scuola, illustra le novità delle iniziative estive
Fabrizio Castellari, vicesindaco e assessore alla Scuola, illustra le novità delle iniziative estive
Fabrizio Castellari, vicesindaco e assessore alla Scuola, illustra le novità delle iniziative estive

Una buona parte dei 185mila euro previsti dalla Regione per l’intero Circondario (in linea con l’impegno economico dello scorso anno), più altri 100mila euro stanziati dal Comune appositamente per i bambini disabili con l’obiettivo di "promuovere l’integrazione e la partecipazione alle attività". È la somma destinata già in questa fase, dopo le corse del 2021 per riuscire a dare riposta al maggior numero di domande possibile, alle famiglie imolesi che vogliono iscrivere i loro figli ai centri estivi per bambini e ragazzi dai 3 ai 13 anni.

Pubblicato ieri l’avviso pubblico per i gestori che intendono aderire al ‘Progetto per la conciliazione vita-lavoro 2022’, promosso dalla Regione. Avranno tempo fino al 23 maggio per iscriversi all’apposito elenco di Circondario. Si tratta di un passaggio importante, perché le famiglie che scelgono i corsi estivi proposti dalla realtà che si trovano nella lista potranno beneficiare dei contributi regionali così come previsto dall’avviso pubblico in uscita entro fine mese.

"Le attività estive sono fra le offerte consolidate di Imola e del territorio circondariale e rappresentano un sostegno alle famiglie che si rinnova e si amplia di anno in anno – spiega il vicesindaco Fabrizio Castellari, assessore alla Scuola –. È giusto e doveroso favorire ogni occasione di incontro, di socializzazione, di ritrovo fra bambini e bambine, con i loro coetanei anche in questi contesti extrascolastici. La nostra è una città davvero ricca di associazioni e di proposte e siamo onorati di essere comune capofila del territorio del circondario".

Per capire l’importanza dei centri estivi basta guardare le cifre dell’anno scorso: nel 2021 per il circondario hanno presentato la propria candidatura 75 gestori di campi estivi (36 a Imola) e hanno usufruito di un contributo per i centri estivi complessivamente 693 bambini imolesi.

Le risorse stanziate dalla Regione sono destinate a finanziare i bonus per le famiglie con figli dai 3 ai 13 anni, quindi nati dal 2009 al 2019, che potranno contare su un contributo massimo di 336 euro a figlio - nel limite di 112 euro a settimana per tre settimane - per la frequenza ai centri estivi: i contributi verranno erogati alle famiglie a seguito della fruizione del servizio quale rimborso totale o parziale, in funzione del costo effettivo, della rata di frequenza settimanale. La soglia Isee, entro la quale è possibile fare richiesta di contributo, è pari a 28mila.

"Come ogni anno, anche per questa estate ci aspettiamo una grande adesione da parte delle famiglie dei nostri comuni – conclude Castellari – anche oltre i 693 bambinie dello scorso anno, visto anche che il sostegno economico che la Regione ha messo a disposizione del territorio del nostro circondario sfiora i 185mila euro".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?