Cinema in tour, conto alla rovescia Prima tappa al centro Campanella

Cinema in tour, conto alla rovescia  Prima tappa al centro Campanella

Cinema in tour, conto alla rovescia Prima tappa al centro Campanella

Torna l’annuale edizione di ‘Cinema in tour’, la rassegna itinerante che fino al 6 settembre farà tappa, con 34 proiezioni a ingresso gratuito, nei dieci comuni del territorio frazioni comprese. Si parte giovedì 29 giugno alle 21 al centro sociale Campanella (via Curiel, 16) con ‘Mamma mia!’, regia di Phyllida Lloyd - Usa 2008, Musical (108 minuti). Il calendario completo è disponibile online su siti Internet e canali social di Comune e Circondario.

La rassegna estiva, che arriva nel 2023 alla sua decima edizione, rappresenta un itinerario culturale che ha come obiettivo la promozione dell’arte cinematografica in luoghi dove non sono presenti sale, favorendo in questo modo la diffusione di film di qualità su tutto il territorio circondariale. È un progetto ormai consolidato che gode, anche quest’anno, del contributo di Regione, Gruppo Hera e Fondazione Cassa di Risparmio di Imola.

‘Cinema in tour’ rappresenta un itinerario culturale che ha come obiettivo la promozione dell’arte cinematografica in luoghi dove non sono presenti sale, favorendo in questo modo la diffusione di film di qualità su tutto il territorio circondariale. Anche nel 2023 la scelta dei film è molto varia, ancora una volta le date non saranno sovrapposte per consentire al pubblico di spostarsi da un comune all’altro per seguire l’intera programmazione.

In questo 2023 la rassegna avrà come titolo ‘Il cinema e le sue musiche’ e unirà cinema e musica, due arti da sempre in stretta relazione tra loro. La musica infatti ha sempre svolto un ruolo fondamentale affiancando le immagini, con un sorprendente effetto di potenziamento delle suggestioni trasmesso dalle pellicole. La musica interviene sul visivo rafforzandolo, accompagnandolo, commentandolo e a volte svelandone gli aspetti più profondi.

"Cinema in tour è una tradizione estiva del nostro territorio che porta un prodotto di qualità in tutti i dieci comuni del circondario – commentano gli assessori alla Cultura del territorio imolese –. Il fil rouge scelto per questa edizione è il rapporto tra cinema e musica, due arti strettamente correlate che si integrano perfettamente grazie al mezzo cinematografico. Siamo lieti di poter ricondurre, di anno in anno, un’iniziativa che lega i nostri territori nella volontà di promuovere una cultura accessibile a tutti, grazie ad una rassegna di qualità e a proposte sempre diversificate e interessanti".