Città sempre più digitale. Intesa Comune-WindTre

L’accordo dovrebbe migliorare efficienza energetica e processi decisionali, in particolare utilizzando strumenti di analisi di grandi flussi di dati .

Città sempre più digitale. Intesa Comune-WindTre

Città sempre più digitale. Intesa Comune-WindTre

"Accrescere le competenze tecnologiche dell’amministrazione e progettare soluzioni innovative dedicate a cittadini e imprese del territorio". È questo, nelle parole dei diretti interessati, l’obiettivo del protocollo d’intesa per il percorso ‘Smart City’ siglato da WindTre e Comune. La sottoscrizione dell’accordo è avvenuta nei giorni scorsi, durante l’annuale assemblea dell’Associazione nazionale comuni italiani che si è svolta a Genova.

Efficienza energetica, digitalizzazione dei processi decisionali in ambito turistico, servizi di mobilità intelligente e tutela dell’ambiente attraverso l’utilizzo dei ‘cosiddetti’ big data (le grandi quantità di dati oggi disponibili grazie alla digitalizzazione, ndr) sono alcune delle aree di maggior interesse per le quali Windtre si propone di supportare i Comuni in questo percorso di cambiamento.

"Siamo felici di collaborare con il Comune nella trasformazione digitale e sostenibile della città – afferma Stefania Matrone, direttrice Transformation & Developmentdell’azienda – Imola è storicamente una realtà che attrae molti turisti, per la bellezza del territorio e per i grandi eventi che ospita durante tutto l’anno, pensiamo ad esempio alle gare di Formula1, ai concerti e alle altre competizioni motoristiche. In uno scenario come quello di un Gran premio, che muove centinaia di migliaia di appassionati, la nostra azienda si propone di essere al fianco dell’amministrazione con soluzioni evolute di ‘big data analytics’, che consentono di studiare i flussi di mobilità al fine di migliorare la gestione del traffico e dei servizi di trasporto urbano, non solo in occasione di grandi eventi, ma anche nella quotidianità".

Soddisfatto anche il sindaco Marco Panieri. "Questo protocollo vuole valorizzare e approfondire il percorso che stiamo facendo nell’ambito della smart city con la digitalizzazione e la semplificazione dei servizi – sottolinea il primo cittadino –. Dal 2020 ad oggi abbiamo recuperato alcuni ritardi, attivando la modalità di pagamento digitalizzata e standardizzata PagoPa, resi accessibili alcuni servizi comunali tramite Spid, avviato il Sistema informativo territoriale per i dati catastali, l’estensione della fibra ottica nel forese, oltre al Servizio civile digitale e altre iniziative. La partnership con Windtre consentirà di aumentare la quantità e l’elaborazione di dati utili per lo sviluppo della città, a cominciare dai flussi turistici, quelli della viabilità e della fruizione dei servizi".