ENRICO AGNESSI
Cronaca

Compensazioni per la quarta corsia. Ora c’è anche la firma di Autostrade. Si sbloccano i soldi per la Bretella

L’ok alla convenzione porterà 18 milioni nelle casse del municipio, 14 dei quali serviranno a realizzare l’opera. Ora è fondamentale la conclusione del cantiere in via Salvo d’Acquisto. Panieri: "Parte alta finita entro l’anno". .

Compensazioni per la quarta corsia. Ora c’è anche la firma di Autostrade. Si sbloccano i soldi per la Bretella

Compensazioni per la quarta corsia. Ora c’è anche la firma di Autostrade. Si sbloccano i soldi per la Bretella

Mancava solo l’ultimo via libera. E ora è arrivato. Il progetto per il completamento della Bretella, l’eterna incompiuta delle opere pubbliche imolesi, può finalmente entrare nel vivo. Dopo che a febbraio il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti aveva dato il nulla osta alla convenzione tra Comune e Autostrade per l’Italia per le cosiddette ‘opere compensative’ relative alla costruzione della quarta corsia dell’A14, sbloccando una situazione ferma dallo scorso autunno, adesso c’è anche la firma di Autostrade per l’Italia sul documento.

Un disco verde che, unito alla recente riqualificazione della rotatoria di via Punta e alla ripartenza del cantiere gemello in via Salvo D’Acquisto caratterizzato fin qui da un gran numero di interruzioni ("Ma i lavori si concluderanno entro fine anno", assicura il sindaco Marco Panieri), fa ben sperare i cittadini sulla realizzazione della striscia d’asfalto che collegherà i due punti.

"Dopo una lunga fase interlocutoria abbiamo finalmente raggiunto la firma della convenzione che sblocca i 18 milioni per terminare l’ultimo tratto dell’asse attrezzato e le opere collegate – commenta il sindaco Panieri –. Dopo la chiusura del cantiere in via Punta, adesso siamo al lavoro per attualizzare lo studio sul completamento della Bretella. Poi vogliamo accelerare, coinvolgendo i cittadini già da ottobre, sulla seconda fase che prevede la riqualificazione di viale D’Agostino e via Montanara".

La firma in calce alla convenzione dirotterà 18 milioni nelle casse del Municipio. Di questi, 14 sono destinati al completamento della Bretella e altri quattro al collegamento della viabilità tra la via Emilia e il casello (riqualificazione di viale d’Agostino e via Montanara; rotatorie Lughese-Lasie, Lughese-San Prospero e via Emilia-via Zello).

Proprio da via Salvo d’Acquisto ricomincerà il tracciato della Bretella per gli ultimi 600 metri mancanti, fino a via Punta (di fronte al supermercato Sigma). Il progetto è ormai noto: due corsie per senso di marcia, in trincea ma "a quota poco al di sotto del piano campagna attuale", con rampa di uscita su svincolo di via D’Acquisto. Tale progetto, presentato in autunno nel corso di un’assemblea pubblica al centro sociale La Tozzona, viene preferito dai tecnici in quanto giudicato "soluzione economicamente sostenibile", con "tempi di costruzione contenuti" e un "impatto sul contesto circostante limitato".

Su quest’ultimo aspetto, è stato assicurato che tutta l’area circostante beneficerà di una "completa riqualificazione il cui progetto verrà condiviso con i cittadini per garantire la valorizzazione del collegamento della Pedagna Est con la Pedagna Ovest".

Detto dei costi, già noti anche i tempi di realizzazione: l’ultimo tratto della Bretella sarà realizzato in 20 mesi a partire da febbraio 2026, dopo che il prossimo anno e mezzo sarà dedicato alla progettazione vera e propria dell’opera e alla fase degli espropri dei terreni.

Condizione imprescindibile per la partenza di un’opera attesa ormai da oltre dieci anni è la conclusione, nel giro del più breve tempo possibile, del primo lotto dei lavori in via Salvo D’Acquisto. Un cantiere da tre milioni, avviato a inizio 2022 e interrotto più volte. E che negli ultimi tempi, dopo che l’aumento delle materie prime ha fatto lievitare i costi di un ulteriore milione, era finito in balia del degrado.

"Ora i lavori sono ripartiti – conferma il sindaco Panieri –. Ci sono da sistemare sottoservizi e illuminazione pubblica, ma la parte alta della strada sarà completata entro la fine dell’anno".