MATTIA GRANDI
Cronaca

Conto alla rovescia per le giunte. A Borgo Tossignano la vice è Cenni

Iniziano le trattative nelle maggioranze mentre si delineano i consigli comunali in tutto il circondario. A Castel Guelfo potrebbe arrivare un big da un municipio vicino. A Mordano possibile un rimpasto di deleghe.

Conto alla rovescia per le giunte. A Borgo Tossignano la vice è Cenni

Conto alla rovescia per le giunte. A Borgo Tossignano la vice è Cenni

Archiviata la tornata elettorale, con il mosaico delle preferenze raccolte dai candidati sempre più chiaro, in otto comuni su dieci del circondario è già iniziato il conto alla rovescia per la composizione delle varie giunte. E, in tal senso, il filone di continuità con i precedenti mandati accelera le scelte. Pochi giorni, insomma, per avere le varie ufficialità del caso. La mappa circondariale parte della vallata del Santerno dove a Borgo Tossignano il sindaco Mauro Ghini ha già annunciato la vice Federica Cenni, regina delle preferenze della lista civica ‘Per Borgo Tossignano Insieme’. Nota pure la data del primo consiglio comunale del nuovo corso fissata in agenda per il prossimo 19 giugno. Oltre alla Cenni, tra i banchi della maggioranza siederanno Antonio Maggio, Claudio Suzzi, Filippo Faziani, Filippo Zanini, Gabriele Bartoli, Ivano Pasquali e Ikram El Arbaoui. Pronti anche due tavoli di lavoro e confronto permanente tra tutti i componenti del sodalizio per coinvolgere nell’attività amministrativa i quattro non eletti. Tra le fila dell’opposizione dentro Paolo Sartiani, Giuseppe Collina, Erika Dallatorre ed Ilyan Dosi. Nuova giunta in settimana anche nella Casalfiumanese targata Beatrice Poli bis. L’insediamento in municipio dell’amministrazione, invece, finirà in calendario con ogni probabilità nella serata del 27 giugno. Sulla rosa dei nomi dei più stretti collaboratori della sindaca, invece, si punterà con decisione sull’alchimia tra continuità e novità. Posti in consiglio per Insieme per Casalfiumanese occupati da Marino Angioli (90) e Silvano Casella (65), i veterani del gruppo in odore di nuovo incarico da assessori, poi Alessandro Patuelli (45), Eliana Montefiori (38), Naira Proietto (31), Meri Mirandola (27), Davide Calderoni (27) e Francesca Farnè (24). Per la lista Voce di Stefania Rovatti spazio a Valter Bartolini (33), che potrebbe però cedere il suo posto da mister preferenze, Giuseppe Magaraci (30), Paola Guiducci (12) e Christian Rodondi (11). In panchina è pronta Roberta Sentimenti (4).

A Castel Guelfo giunta già decisa nelle strategie del rieletto sindaco Claudio Franceschi di Insieme per Castel Guelfo ma si attende la formalizzazione dell’atto di nomina da parte del segretario comunale. Pare scontata la presenza della gettonatissima Valentina Savoia, la più votata in paese con 100 consensi (con un passato da assessora e da capogruppo di maggioranza, ndr), ma anche dell’ex assessora Eleonora Negroni. Si vocifera di un big in arrivo da un municipio confinante. In consiglio andranno, oltre alla Savoia, Domenico Catelli (47), Gianluca Turrini (35), Anna Venturini (34), Hamza El Helali (31), Eleonora Negroni (26), Andrea Marchi (25) e Marco Musa (23). Per la civica Progetto Castel Guelfo dentro la candidata sindaca Laura Mingozzi e l’ex assessore Gianluigi Tozzoli (19). Per il centrodestra griffato ‘Castel Guelfo fa squadra’ ecco il candidato Marco Signorini e l’ex deputato del Carroccio Gianni Tonelli (39).

Un paio di giorni per il decreto di nomina della giunta anche per il sindaco di Mordano, Nicola Tassinari. In pole position ci sono i tre affiatatissimi assessori uscenti Elisa Conti, Luigi Gallignani già vicesindaco ed Elisa Terbio. Possibile, però, un rimpasto di deleghe e la valutazione di un quarto nome da inserire nella cerchia dei più fidati consulenti in municipio. L’identikit? Priorità alle competenze e all’impegno nella recente campagna elettorale. In consiglio, intanto, entreranno per la maggioranza i vari Elisa Conti (59), Emanuele Sabatani (59), Luigi Gallignani (57), Simona Bartoli (40), Stefano Caselli (36), Nicoletta Sabbatani (32), Giuseppe Cassarino (27) e Annalisa Mazzini (26). Tra le fila dell’opposizione posto certo per il candidato di Gente in Comune, Maurizio Gasparri, insieme a Simone Grandi (38), Sabrina Tassinari (28) e Tiziana Sabbatucci (21).

Giornate di riunioni e incontri anche per il sindaco Luca Albertazzi all’altezza del borgo di Dozza. Per la giunta sarà questione di poco ma paiono forte le candidature degli assessori uscenti Davide Strazzari, Barbara Pezzi e Giuseppe Moscatello. Come quelle del recordman di consensi Mattia Cillani e della fedelissima Gemma Mengoli. Esperienze pregresse negli enti pubblici, entusiasmo e disponibilità sono i dogmi dei profili cercati da Progetto Dozza che, nel frattempo, piazza in consiglio Mattia Cillani (145), Davide Strazzari (125), Loris Salmi (123), Barbara Boninsegna (118), Rita Passerini (105), Barbara Pezzi (80), Stefano Bietoli (76) e Fabio Gandini (63). La lista Cambiamento di centrosinistra e pentastellati occuperà i banchi di minoranza con il candidato sindaco Luca Mainieri, Anna Maria Urbanek (133), Michela Mazza (111) e Matteo Ghini (91).

Sponda Medicina, ufficiosa il consiglio comunale capitanato per il secondo mandato da Matteo Montanari. I consiglieri comunali saranno Jessy Simonini, Ercole Garelli, Marco Brini, Enrico Caprara, Susanna Campesato, Luca Rotella, Valentina Baricordi, Ilaria Stagni, Alice Cristallini, Massimo Bonetti, Andrea De Checchi, Marco Moretti, Caterina Cerri e Gianni Tosi. A cui si aggiungono i due candidati sindaco sconfitti, ovvero Rosario Guzzo ed Emanuele Longhi.