Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

"Così i partigiani ci hanno donato la libertà"

I ragazzi delle Aldo Moro ripercorrono le strade che furono teatro delle battaglie contro il nazi-fascismo: "Non dimenticare mai"

Dopo la fine dello stato d’emergenza in tutta Italia, anche la nostra scuola Aldo Moro di Dozza ha potuto organizzare la quarta camminata rievocativa della liberazione dal nazifascismo.

"Ripercorrere la strada sulla quale i partigiani hanno camminato nell’aprile del 1943 , al termine della Seconda Guerra Mondiale, è stato significativo per il ricordo di quegli uomini che ci hanno liberato dal nazismo e dal fascismo".

"Partecipare all’iniziativa è stato molto divertente perché, dopo due anni di pandemia, ritornare a fare uscite scolastiche ci serviva e ci era molto mancato".

Queste sono le parole che quasi tutti gli alunni hanno pronunciato a conclusione dell’evento. Il 9 Aprile abbiamo percorso le strade che nel 1945 portarono le truppe alleate a Dozza e a Toscanella, attraversando piazza Loggia, via Nenni, Via Chiusure, Via Vigne Nuove, Via Emilia, via Poggiaccio, Via Emilia, Via Marmane, per terminare in Piazza della Libertà a Toscanella.

Qui il vicesindaco Moscatello ha fatto un suo intervento davanti agli alunni che hanno preso parte all’importante iniziativa.

"Sono qui per rappresentare il Comune di Dozza e ringrazio l’Istituto Comprensivo – ha sottolineato il numero due del Comune –. Inizio col dire che noi siamo rappresentati dalla nostra storia. Dobbiamo innanzitutto ringraziare i partigiani che hanno lottato per la Rinascita, per il miracolo del nostro paese e dell’Europa. Hanno sofferto anche ragazzi e ragazze della vostra età per trasmetterci i valori della pace". Abbiamo ascoltato anche l’intervento di Giulia, ragazza che fa parte dell’Anpi giovani: "Chiedo, a voi ragazzi perché è importante occupare una mattinata per pensare a cosa è successo più di 70 anni fa !?”

Dopo il silenzio degli alunni presenti, Giulia prosegue: "Vi dico la mia, visto che non c’è una risposta giusta o una sbagliata; secondo me è importante perché la scelta che fu fatta dai partigiani, alcuni avevano anche la vostra età, è stata di una potenza, di una forza che io posso provare a descrivere ma si fa fatica ad immaginarla perché all’epoca si viveva nella dittatura dove non c’era un pensiero di un futuro libero".

Terminato l’intervento conclusivo di uno dei volontari, è stata consegnata una copia della Costituzione italiana ad ogni ragazzo partecipante di terza media. Vorremo ringraziare tutti i volontari dell’Associazione nazionale dei partigiani che hanno organizzato la camminata e la rappresentante dell’Anpi giovani per il suo bel discorso che ci ha offerto davvero molti spunti di profonda riflessione.

Classe 2ªA

Scuola Aldo Moro

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?