Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

F1 a porte aperte, esame superato Benvenuti: "Il voto più alto ai tifosi"

Il direttore del circuito: "Il deflusso del pubblico è stato ok, ma per il concerto di Vasco servirà pazienza"

enrico
Cronaca

di Enrico Agnessi Il rammarico per quello che non ha funzionato, l’orgoglio di aver riportato il pubblico della Formula 1 a Imola dopo 16 anni. All’indomani de Gran premio, il direttore dell’Autodromo, Pietro Benvenuti, racconta un mix di emozioni. "La prossima volta faremo ancora meglio – promette –, ma vedere tutto pieno dalla Rivazza al Tamburello per l’invasione di pista finale è una cosa che apre il cuore. La struttura ha retto il colpo molto bene, senza problemi particolari. F1 e Fia sono rimaste contente, ma i tifosi che hanno resistito sotto la pioggia sono stati i migliori. L’applauso più grande e il voto più alto vanno a loro". Direttore Benvenuti, qual è il bilancio di questo Gran premio di Formula 1 a porte aperte? "Buono, sostanzialmente è andato tutto bene. Sono dispiaciuto per il maltempo, perché ha influito molto sulle zone prati. Siamo dovuti intervenire durante la notte per rimetterle a posto. E non è bastato. Quello è l’unico rammarico. I tifosi però hanno risposto in maniera incredibile, sono rimasti sotto la pioggia trasformando l’evento in una festa". È mancata però la ciliegina sulla torta: la vittoria della Ferrari... "Quella però abbiamo altri tre anni per metterla… E poi devo dire che l’invasione di pista finale è stata ugualmente bellissima. Vedere tutto pieno dalla Rivazza al Tamburello è una cosa che apre il cuore". Oltre al fango nei prati, per il quale in diversi si sono lamentati, arrivano segnalazioni anche di seggiolini non numerati, o con le indicazioni dei posti sbagliati, alla Villeneuve, con il risultato che qualcuno è rimasto in piedi. Cosa è successo? "È vero, ho parlato anch’io con persone che erano lì. Forse è stato fatto un filtraggio non troppo puntuale e i cartellini con i numeri messi di fretta all’ultimo minuto possono aver inciso. Poi quando ci sono tante persone ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?