Fiera agricola al top: "Oltre 50mila presenze"

Numeri in linea con lo scorso anno. Raffini: "Afflusso favorito dal clima. Molti produttori hanno registrato il record di vendite rispetto al passato"

Fiera agricola al top: "Oltre 50mila presenze"

Fiera agricola al top: "Oltre 50mila presenze"

Imola, 18 giugno 2024 – È stata di oltre 50mila presenze nei tre giorni (in linea con lo scorso anno) l’affluenza per la dodicesima edizione della Fiera agricola del Santerno, andata in scena nel fine settimana a Sante Zennaro.

"La temperatura calda ma con una certa ventilazione ha garantito un afflusso costante – sottolinea Pierangelo Raffini, assessore all’Agricoltura –. Mi sono confrontato con diversi produttori agricoli che mi hanno segnalato di aver fatto il record di vendite rispetto alle altre edizioni. Mi sento di affermare che è stata certamente una edizione che ha confermato il grandissimo afflusso di migliaia di persone e famiglie non solo dal territorio del circondario ma anche da altre province".

Su una superficie espositiva di 4mila metri quadrati coperti e 60mila scoperti, la manifestazione è riuscita pienamente nel suo obiettivo di far conoscere ad un pubblico sempre più ampio i prodotti dell’agricoltura e i valori che caratterizzano la loro produzione. In totale, c’è stato spazio per oltre 180 fra espositori, con produttori a km 0 e allevatori presenti, con capi in esposizione fra bovini e asini, cavalli e ovini.

Molto apprezzati anche i laboratori didattici per bambini e adulti. Successo crescente per la gara di canto del gallo. Alla seconda edizione, ha visto oltre 120 persone presenti alle 6 del mattino di domenica, per seguire le evoluzioni canore degli 11 galli in gara. Alla fine a vincere è stato il gallo Italiener, colorazione selvatico argento, razza livornese selezionato in Germania, di proprietà dell’allevatore Guizzardi Alen di Sala Bolognese.

Sempre pieni anche gli stand gastronomici che hanno presentato i piatti della tradizione preparati dalle sagre storiche del circondario, mentre l’Osteria dei Colli d’Imola, presente sui tre giorni con le cantine vinicole della Doc Colli d’Imola, ha messo in vetrina l’eccellenza delle produzioni vitivinicole del territorio. Ampia anche la scelta di birre artigianali prodotte dai birrifici locali.