Furto a Imola, indagano i carabinieri (Foto di repertorio Newpress)
Furto a Imola, indagano i carabinieri (Foto di repertorio Newpress)

Imola (Bologna), 6 novembre 2018 – Amarissima sorpresa per una signora imolese ormai novantenne domenica notte. Al ritorno da una serata passata con le amiche, non è riuscita ad entrare nella propria abitazione, al secondo piano di un immobile di via 14 Aprile: la chiave girava a vuoto. L’intervento dei Vigili del fuoco ha permesso di entrare in casa e di scoprire che i ladri avevano razziato quello che c’era da rubare: ori e gioielli per 3-4mila euro.

La signora era rientrata a Imola poco dopo la mezzanotte, dopo essersene allontanata intorno alle 19.30. Ha messo mano alle chiavi, ha girato la serratura ma non è successo nulla. Con un po’ di inquietudine, ha provato e riprovato, finché non si è messa seduta sulle scale. Un vicino incuriosito dal tramestìo ha aperto la propria porta di casa e chiamato la signora, la quale nella propria agenda stava cercando il numero di telefono del nipote. Da tenere presente che l’anziana non ha il cellulare, e che vista l’ora tarda non se l’era sentita di andare lei a bussare da un vicino.

Insieme hanno dunque deciso di chiamare il nipote e i Vigili del fuoco, che hanno provveduto ad aprire la porta, scoprendo che nella serratura qualcuno aveva inserito dall’interno la chiave di riserva. Dentro, la devastazione. I ladri hanno rovistato dappertutto, spaccando non si sa perché i mobili e buttando sul pavimento tutti i vestiti.

Nnel comodino in camera da letto hanno trovato i gioielli che la signora era solita indossare: due anelli, un paio di orecchini, un bracciale. Poi si sono impossessati anche di alcune medaglie d’oro vinte dal figlio in una competizione sportiva e di una cornice fotografica, pure questa in oro. Nessuno in quella casa ha sentito qualcosa di anomalo, ad eccezione del cane di un vicino che ad un certo punto della sera ha abbaiato un poco più del solito, ma poi si è tranquillizzato.

L’appartamento della signora non ha sistemi di allarme; i ladri sono riusciti probabilmente ad entrare dell’ingresso principale a piano terra, forzando poi la porta dell’alloggio al secondo piano.

E’ in corso di formalizzazione una denuncia ai carabinieri.