Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

"Giustizia, serve una rivoluzione copernicana"

L’ex procuratore Nordio ospite d’onore alla serata del Lions Val Santerno. Il presidente Sercecchi: "Professionista di grande spessore"

mattia grandi
Cronaca
L’ex procuratore. Carlo Nordio, assieme alle altre autorità
L’ex procuratore. Carlo Nordio, assieme alle altre autorità
L’ex procuratore. Carlo Nordio, assieme alle altre autorità

di Mattia Grandi

Carlo Nordio parla e mette tutti d’accordo. Un vero successo la doppia tappa imolese dell’ex magistrato e scrittore veneto ospite, qualche giorno fa, dell’iniziativa ‘Magistratura e giustizia’ a Palazzo Sersanti e della speciale serata del Lions Club Val Santerno al ristorante Molino Rosso. Al centro dell’appuntamento serale, il tema fondante dell’annata lionistica incentrato sull’attenzione alle donne e alle persone fragili contro le violenze.

"Urge una rivoluzione copernicana della giustizia – ha specificato più volte il magistrato –. Violenze e maltrattamenti hanno un posto di rilievo tra le indagini più complesse della mia carriera".

"Un evento di grande interesse ed ottima partecipazione – racconta Umberto Sercecchi, presidente del prestigioso club –. La soddisfazione, dopo un biennio di intenso lavoro senza l’ausilio della presenza, di riassaporare il piacere della normalità seppur con tutte le cautele del caso". E la visita di un relatore d’eccellenza intervistato con maestria dalla socia Silvia Villa. "Fascino, ironia, esperienza e grande competenza per un personaggio capace di trasformare anche gli argomenti più spinosi in materia alla portata di tutti – continua il numero uno del Lions Club Val Santerno –. La ciliegina sulla torta di una progettualità innescata da tempo, insieme al Lions Club Imola Host, e sfociata nella donazione della ‘Stanza degli ascolti protetti’". Già, un ambiente funzionale che si trova nei locali del commissariato di Polizia di via Mazzini e riservato all’audizione di minori, donne e soggetti fragili. Un percorso, alimentato anche dalla Questura e dall’assessorato alle Pari opportunità del Comune di Imola, coronato col taglio del nastro in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne dello scorso novembre.

"Nordio è molto legato al Lions Club Val Santerno in virtù di significative relazioni personali con alcuni dei nostri soci, tra cui Guido Cavina – analizza Sercecchi –. Traspare chiaramente la sua soddisfazione in occasione delle sortite in terra imolese contraddistinte da stima, amicizia e massima accoglienza".

Magistrato dal 1977, Nordio è stato procuratore aggiunto di Venezia e titolare dell’inchiesta sul Mose. Protagonista della famosa stagione di Mani pulite, con la celebre inchiesta sulle cosiddette cooperative rosse, negli anni ottanta condusse le indagini sulle Brigate Rosse in Veneto. Senza dimenticare le consulenze per la Commissione parlamentare per il terrorismo ed il ruolo di presidente della Commissione ministeriale per la riforma del codice penale. Autore di saggi e collaboratore di numerose riviste giuridiche, Nordio è noto anche per i suoi puntuali interventi nei dibattiti sulla giustizia. "Un grazie al comitato soci Lions Club Val Santerno e al mio staff composto dal segretario Pierluigi Lazzari, dal cerimoniere Michele Gamberini e dal tesoriere Domenico Saviotti – conclude Sercecchi –. Ringraziamenti che estendo a tutti i nostri soci". Presenti in sala anche diverse autorità cittadine ed i rappresentanti del panorama locale Lions e Rotary.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?