Quotidiano Nazionale logo
22 mar 2022

Il club Le Fonti porta il golf nelle scuole

Il progetto coinvolge un centinaio di bambini delle Sassatelli. Lezioni in aula e poi nei campi. La soddisfazione del presidente

Ivano Serrantoni, presidente del Golf club Le Fonti, sodalizio impegnato in un progetto che coinvolge le scuole
Ivano Serrantoni, presidente del Golf club Le Fonti, sodalizio impegnato in un progetto che coinvolge le scuole
Ivano Serrantoni, presidente del Golf club Le Fonti, sodalizio impegnato in un progetto che coinvolge le scuole

Un progetto che coinvolgerà oltre 100 bambini delle scuole elementari, e che li porterà gradualmente dai banchi di scuola al green. Il Golf Club Le Fonti sarà l’unico circolo a livello regionale a dare il via proprio in questi giorni a un progetto che mira a insegnare il golf all’interno delle aule delle scuole elementari Sassatelli. Saranno 12 le classi coinvolte, ed oltre cento dunque i bambini che potranno avvicinarsi ad una disciplina sportiva che ha come plus rispetto a molte altre attività quella di giocarsi all’aperto e su spazi amplissimi.

Il progetto sarà diviso in due parti, come spiega Ivano Serrantoni, presidente del Le Fonti: "La prima parte, fino alla fine dell’anno scolastico, si svolgerà direttamente in classe, mentre la seconda, alla ripresa dell’anno scolastico a settembre, vedrà i bambini venire qui al circolo per ‘assaggiare’ il campo".

A raccontare ai bambini il gioco del golf saranno i maestri professionisti abilitati delle Fonti, accompagnati da assistenti, che li avvicineranno a questo sport portando ‘il lavoro’ in classe, ovvero il kit di mazze ma anche libretti illustrativi per seguire al meglio le lezioni, lezioni che poi passeranno dalla teoria alla pratica con i primi colpi che verranno provati all’esterno dell’istituto scolastico. Il tutto, ci tiene a sottolineare Serrantoni, "avverrà inglobando questo progetto all’attività didattica, e dunque durante le ore di lezione".

Nello specifico il progetto scuola-golf castellano prevede un’ora di lezione a settimana, all’interno dell’orario dedicato all’educazione fisica, e avrà una durata di quattro mesi. Il secondo step, si diceva, partirà a settembre, quando i bambini andranno a testare le loro abilità direttamente sul campo, sempre naturalmente in orario scolastico.

"Questo progetto realizzato in collaborazione con la Federazione Italiana Golf ci rende particolarmente orgogliosi, perché permette non solo di far conoscere il golf ai bambini, ma consente ai piccoli castellani di poter vivere una struttura in qualche modo loro, che opera nella loro città e che è proprietà del loro Comune", rivendica orgogliosamente Serrantoni.

C’è infine una novità da sottolineare che riguarda Le Fonti. Recentemente è cambiata la gestione del ristorante interno al club, ora ribattezzato Buca 19. Al timone lo chef Antonio Cassano, ex gestore del Golf Club Bologna e del Circolo Caccia Bologna. Un ristorante, ovviamente, aperto non soltanto ai soci del circolo, ma anche e soprattutto a chi vuole semplicemente dedicarsi un pranzo o una cena all’interno della splendida cornice del club.

Claudio Bolognesi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?