Angela Maria Gidaro dell’Accademia con l’assessore alla Cultura Giacomo Gambi
Angela Maria Gidaro dell’Accademia con l’assessore alla Cultura Giacomo Gambi
La decima edizione dell’Imola Summer Festival, in programma dal 1° al 30 luglio, segnerà la ripartenza delle attività aperte al pubblico della Fondazione Accademia Internazionale ‘Incontri con il Maestro’. La manifestazione, che si svolge in collaborazione con il Comune, sarà impreziosita dalla presenza del maestro Riccardo Muti, ospite dell’Accademia in segno di stima e apprezzamento per l’istituzione imolese, che dirigerà l’orchestra giovanile Luigi Cherubini al teatro Ebe Stignani in un concerto straordinario il 1° settembre. Il Summer Festival è pronto a un mese di altissima formazione...

La decima edizione dell’Imola Summer Festival, in programma dal 1° al 30 luglio, segnerà la ripartenza delle attività aperte al pubblico della Fondazione Accademia Internazionale ‘Incontri con il Maestro’. La manifestazione, che si svolge in collaborazione con il Comune, sarà impreziosita dalla presenza del maestro Riccardo Muti, ospite dell’Accademia in segno di stima e apprezzamento per l’istituzione imolese, che dirigerà l’orchestra giovanile Luigi Cherubini al teatro Ebe Stignani in un concerto straordinario il 1° settembre.

Il Summer Festival è pronto a un mese di altissima formazione musicale con 250 giovani talenti italiani e stranieri (19 nazionalità rappresentata) e oltre 30 tra docenti e artisti di fama internazionale che animeranno la città. Il cartellone dei concerti presenta 22 appuntamenti. L’inaugurazione il 5 luglio è affidata al violinista Boris Belkin, tra i docenti e artisti più illustri della tradizione musicale internazionale, che si esibirà con la Youth Orchestra del Teatro Comunale di Bologna diretta da Marco Boni. Tra gli artisti in calendario Enrico Bronzi al violoncello con Luca Magariello, André Gallo, Igor Roma e Hervé Joulain (primo corno dell’Orchestra nazionale di Francia) in un programma cameristico interamente dedicato a musiche di Schumann (16), Andrea Manco primo flauto alla Scala di Milano (19), la Youth Orchestra del Teatro Comunale di Bologna diretta da Marco Boni (5 e 29). Molto spazio è riservato alle nuove generazioni di concertisti, come segnale di vera ripresa, i quali si esibiranno in diverse formazioni.

"Il numero degli allievi iscritti e la generosa adesione di artisti d’eccezione, primo tra tutti il maestro Muti, sono un segno evidente della crescente capacità dell’Accademia di attrarre risorse ed interesse di dimensione mondiale", afferma Angela Maria Gidaro, sovrintendente della Fondazione Accademia. "Le noti musicali provenienti dal cortile di Palazzo Monsignani, dalla Rocca e dal teatro Stignani attireranno l’attenzione di cittadini e turisti, confermando Imola quale città della musica", aggiunge Giacomo Gambi, assessore alla Cultura.

Per l’accesso agli eventi è necessaria la prenotazione obbligatoria con ritiro dell’invito, nela sede dell’Accademia alla Rocca Sforzesca (entrata laterale) dal 22 al 30 giugno (lunven 9-10 e 17.30-18.30). In questa occasione sarà possibile donare l’offerta al Comitato Sao Bernardo. Per il concerto del 1° settembre sarà invece possibile acquistare i biglietti dal 23 agosto. I concerti serali avranno inizio alle 21.30 e si svolgeranno a Palazzo Monsignani, ad eccezione dei concerti del 5, 29 luglio e del 1 settembre che avranno invece luogo allo Stignani. I concerti matinée del 10 e 12 luglio si svolgeranno invece nella sede dell’Accademia (Rocca Sforzesca) alle 10.30. L’accesso alle lezioni e ai concerti avviene nel rispetto delle prescrizioni del protocollo anti-contagio e in assenza di sintomi. Uso obbligatorio della mascherina chirurgica o FFP2. Info 0542 30802 info@imolamusicacademies.org