Quotidiano Nazionale logo
3 mar 2022

In camper da Imola all’Ucraina e ritorno "Così ho salvato le ragazze dalla guerra"

Il lungo viaggio di Alfonso Mandia: oltre tremila chilometri per portare in Italia le giovani donne e le loro figlie in fuga dal conflitto

gabriele tassi
Cronaca

di Gabriele Tassi Imola-Ustyluh, Ustyluh-Imola: milleseicento chilometri, velocità di crociera ottanta all’ora. In tre righe un viaggio in camper andata e ritorno dalla frontiera ucraina diventato una sorta di missione umanitaria. E quando il mordanese Alfonso Mandia ti dice "li avrei portati in qua tutti" non puoi fare altro che crederci. Ha la voce e il volto stanco di chi è stato protagonista di un’odissea. Partito insieme alla moglie per andare a prendere la figlia di lei, residente a Kiev, ha affrontato un viaggio lungo giorni, ed è tornato assieme ad altre quattro persone: due mamme con le loro bimbe. "Mercoledì è cominciata la paura, quando Anastasia ha detto di aver sentito i primi scoppi e la terra tremare sotto le bombe – spiega –. Poi il giovedì un proiettile ha bucato la finestra di casa: era veramente troppo. Così, la ragazza, che ha 22 anni, si è trasferita nella casa di campagna del padre, ma anche lì le bombe tuonavano e le scariche di mitra si sentivano in lontananza". Alfonso, che si è trasferito temporaneamente a Massa Lombarda, a quel punto non ci pensa due volte: prepara le valigie di fretta, carica il camper con quanti più viveri possibili. Poi imposta il navigatore sulla linea di frontiera più vicina a Kiev: Ustyluh. I chilometri sono oltre 1.600 ma lui è pronto a macinarli, guidando anche di notte. Parte alla sera, e le città passano una dopo l’altra: Bologna, Ferrara, Venezia, Treviso. Pioi gli stati: Austria, Repubblica Ceca, Polonia. Infine il confine ucraino, raggiunto la domenica alle 4 di mattina. "Per me è stata un’esplosione di emozioni – racconta –, a stento ho trattenuto le lacrime. Ho visto una folla di auto e di camper in attesa come noi di riabbracciare parenti e amici, con la speranza di portarli in ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?