In campo per ‘Never Give Up’. Obiettivo, salvare delle vite

Il ‘Memorial Nicola Ussia’ punta ad acquistare due defibrillatori da aggiungere ai sette già donati

In campo per ‘Never Give Up’. Obiettivo, salvare delle vite

In campo per ‘Never Give Up’. Obiettivo, salvare delle vite

Manca sempre meno alla nona edizione di Never Give Up – Memorial Nicola Ussia in programma domani al centro sociale La Stalla di Imola. L’obiettivo? Continuare a raccogliere fondi per alimentare l’impegno legato alla prevenzione delle patologie cardiovascolari con l’acquisto di altri due defibrillatori. Già, perché sono ben sette i dispositivi salvavita donati negli anni alle associazioni sportive e alle scuole del territorio. Merito del bel progetto ideato nel 2015 dal consigliere comunale Antonio Ussia (in quota Imola Corre, ndr), per omaggiare la memoria del papà Nicola, appoggiato dall’attiva Associazione Bof. Un percorso che da qualche tempo viaggia anche in stretta sinergia con la realtà ‘I Ragazzi di Via Angiolina’ di Massa Lombarda che raduna i tanti volontari impegnati a Sant’Agata sul Santerno durante la tremenda alluvione di un anno fa.

Sport protagonista con i tornei di calcio a 7 e beach volley. Per gli amanti del pallone di cuoio è pronta una programmazione no stop riservata a cinque squadre iscritte: girone unico all’italiana di sfide al mattino e fasi finali nel pomeriggio. Stessa cosa per il torneo di pallavolo sulla sabbia, un must estivo per eccellenza. Via libera, poi, alle premiazioni con numerosi premi offerti dai tanti partner coinvolti. Insomma, tutti gli ingredienti sono al posto giusto e tra iscrizione ai tornei estivi, donazioni varie e aste benefiche di cimeli sportivi, Never Give Up si prepara a portare in dote altri due defibrillatori al territorio: "Uno da posizionare a Castel Guelfo, nel cuore del nostro circondario, e l’altro a Campi Bisenzio nel fiorentino – anticipa Antonio Ussia, anima dell’iniziativa -. Una cittadina colpita, come la nostra Romagna, dai recenti eventi alluvionali". Non solo. "Sono contento perché più di 80 giovani si daranno appuntamento a Never Give Up per divertirsi e fare del bene – continua -. Dal prossimo anno costituiremo una vera e propria associazione riconosciuta per proseguire il nostro progetto solidale. Prevenzione delle malattie cardiovascolari, tematica sempre attuale anche in zona, tornei sportivi e aste benefiche per sensibilizzare tutti sull’importanza dei soccorsi mirati e tempestivi in grado di salvare la vita".

Mattia Grandi