Imola, 3 maggio 2018 - Fiamme e paura in via Rondanina, a Imola: stamattina all’alba un capannone ha preso fuoco per motivi accidentali.

L’incendio ha completamente distrutto il capannone, utilizzato per lo più come officina e ricovero di macchinari agricoli; la preoccupazione però è sorta perché al suo interno, tra le altre cose, erano conservate anche una decina di bombole di gpl, ossigeno, azoto e acetilene. Quest’ultima bombola in particolare era a rischio esplosione, data la natura instabile del gas che conteneva: per questo i vigili del fuoco hanno deciso di creare una buca in cui seppellirla e lì la bombola dovrà restare per qualche giorno, prima di potere essere rimossa.

image

A domare il rogo – intervento che ha richiesto diverse ore – sono intervenute squadre dei vigili del fuoco da Bologna, Imola, Medicina e Budrio. Il tetto del capannone è crollato, così come parte delle pareti. Via Rondanina è rimasta chiusa al traffico per circa 8 ore, per agevolare l’intervento dei pompieri e per motivi di sicurezza.