Lavori alle scuole Sassatelli Via al cantiere da 200mila euro

Si parte con la sostituzione di tutti gli infissi da metà di settembre. La seconda fase dal giugno 2024

Lavori alle scuole Sassatelli  Via al cantiere da 200mila euro

Lavori alle scuole Sassatelli Via al cantiere da 200mila euro

Due stralci di interventi per dare corpo al progetto definitivo ed esecutivo approvato dalla Giunta per l’efficientamento energetico delle scuole Sassatelli. Le primarie di Castel San Pietro saranno oggetto di lavori a partire già dalle prossime settimane. In previsione, c’è in primis la sostituzione di tutti gli infissi della scuola, serramenti che erano stati installati per la maggior parte durante la costruzione dell’edificio che risale al 1983 circa e completati in parte con gli ampliamenti degli anni ’90, e divenuti dunque non più adeguati e non in grado di rispettare le normative vigenti. L’intera opera di efficientamento energetico, come detto, avverrà in due stralci, per un importo complessivo stimato di 386mila euro, legati ai tempi di erogazione dei finanziamenti. "Il primo stralcio – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Giuliano Giordani –, comprende la sostituzione di tutti gli infissi esterni e tapparelle dei locali della porzione nord della scuola, con una spesa complessiva di 200mila euro, finanziata per 130mila da fondi Pnrr e per 70mila con risorse del Comune. Il secondo stralcio, che partirà a giugno 2024, riguarderà i rimanenti locali del fabbricato scolastico e prevede una spesa complessiva di 186mila euro, finanziata con i fondi regionali Atuss (Agende Trasformative Urbane per lo Sviluppo Sostenibile) e con risorse del Comune. Non saranno interessati dall’intervento gli spazi della palestra e quelli della nuova mensa e sala civica polivalente inaugurata nel 2019". I nuovi infissi risponderanno a precise caratteristiche specificate nel progetto, seguendo criteri legati a trasmittanza termica, sicurezza (come il controllo della rottura del vetro), isolamento acustico, limitazione dell’eccessiva radiazione solare, isolamento acustico. Il progetto, poi, prevede anche la sostituzione delle attuali tapparelle in Pvc con tapparelle avvolgibili in alluminio coibentato. Inoltre i maniglioni antipanico presenti in alcuni infissi saranno sostituiti con nuovi dispositivi analoghi. Tornando alle tempistiche dei lavori, la prima fase preliminare, che si svolgerà all’esterno dell’edificio, partirà entro il 15 settembre 2023 e si protrarrà fino al termine delle attività dell’anno scolastico 2023-24, mentre la seconda fase operativa da effettuare all’interno dell’edificio per la rimozione e posa degli infissi si svolgerà durante la sospensione estiva delle attività didattiche (indicativamente dal 15 giugno al 1 settembre 2024), al fine di non interferire o sospendere l’attività scolastica. "Continuiamo con le azioni di riqualificazione delle scuole del territorio di Castel San Pietro Terme – dichiara il sindaco, Fausto Tinti –, utilizzando tutte le risorse a disposizione per l’adeguamento degli edifici pubblici richiesto dalla necessaria e ormai imprescindibile transizione energetica in atto".

Claudio Bolognesi