L'assessore Longhi
L'assessore Longhi

Imola, 24 giugno 2019 - Comune e Municipale in prima linea per la sicurezza stradale. Nell’ambito di un più ampio processo di integrazione sociale, infatti, l’Amministrazione di Imola, in collaborazione con gli agenti del comando locale, organizza una serie di incontri a favore di cittadini stranieri, finalizzati a illustrare le principali norme di comportamento sulla circolazione stradale e a migliorare il livello di sicurezza individuale e collettivo attraverso una condotta più consapevole.

Gli incontri sono stati promossi in collaborazione con il Centro provinciale per l’istruzione degli adulti  di Imola.

In sostanza, una buona occasione per conoscere meglio il codice della strada e risolvere eventuali dubbi sul corretto comportamento alla guida.

Il primo incontro si svolgerà nel pomeriggio odierno, dalle 17 alle 20, nella sede della Polizia locale e sarà aperto da Andrea Longhi, assessore alla Legalità e Sicurezza con delega alla Polizia municipale, mentre la parte tecnica verrà trattata dall’ufficiale Ugo Auteri, del Comando di polizia municipale.

Come spiega l’assessore Andrea Longhi, «i dati più recenti stimano gli stranieri con patente che risiedono in Italia in oltre tre milioni, di cui circa la metà sono guidatori formatisi all’estero».

«Ciò significa che quotidianamente circolano sulle strade italiane moltissimi veicoli guidati da stranieri che posseggono la patente di altri Paesi – prosegue – e potrebbero non conoscere pienamente il codice della strada del nostro Paese, la nostra segnaletica e, più in generale, le leggi in vigore sul territorio».

Un nodo su cui l’amministrazione comunale ha quindi deciso di porre l’attenzione, a vantaggio sia degli automobilisti stranieri che degli altri utenti della strada.

«La sicurezza stradale è tra le nostre priorità – conferma infatti l’assessore Longhi –. Scopo dell’iniziativa, condotta con la collaborazione del Cpia, è quello di far conoscere ai conducenti stranieri, muniti di patente valida in Italia, non solo la normativa, ma anche i comportamenti più opportuni da tenere quando si è alla guida, per una migliore diffusione della cultura della legalità e verosimilmente ridurre le possibilità di incidenti stradali».

E già la prima lezione di questa sera si annuncia piuttosto partecipata.