L’impegno di Banca di Imola. Donati 52mila euro alla Caritas: "Aiuto concreto per i deboli"

Grazie al sostanzioso assegno l’associazione potrà offrire 8.750 pasti ai più bisognosi. Zanoni: "Un’occasione per ringraziare i tanti volontari che prestano servizio nella mensa".

L’impegno di Banca di Imola. Donati 52mila euro alla Caritas: "Aiuto concreto per i deboli"
L’impegno di Banca di Imola. Donati 52mila euro alla Caritas: "Aiuto concreto per i deboli"

Grazie al completamento del collocamento del Prestito Obbligazionario Senior della Banca di Imola Spa, denominato Social Bond, per un importo nominale di 15 milioni, che prevedeva la devoluzione di un’erogazione liberale in favore della “Caritas Diocesana Imola” dello 0,35% dell’importo sottoscritto, Banca di Imola ha potuto devolvere 52.500 euro alla Caritas diocesana.

Il presidente Giovanni Tamburini insieme al direttore generale Sergio Zavatti e al responsabile del Private Banking di Banca di Imola Michele Gamberini, ha incontrato il vescovo Giovanni Mosciatti ed il direttore della Caritas diocesana di Imola, Alessandro Zanoni per la consegna dell’assegno.

Grazie a questo contributo la Caritas potrà sottoscrivere un accordo di fornitura con la Cooperativa Sociale Lavoratori Cristiani di Imola, per la somministrazione di 8.750 pasti alle persone più bisognose del territorio.

Attraverso questo strumento finanziario, Banca di Imola, appartenente al Gruppo bancario La Cassa di Ravenna, mette a disposizione della Caritas Diocesana di Imola risorse economiche addizionali, funzionali allo svolgimento delle meritorie ed articolate azioni di sostegno a favore delle fasce sociali più deboli del territorio.

"Ringraziamo di cuore Banca di Imola spa e tutti i suoi correntisti che hanno deciso di sostenerci – ci tiene a sottolineare Zanoni –. Questa donazione ci permetterà di sostenere la mensa professor Buscaroli e le decine di persone del nostro territorio che, quotidianamente, necessitano di un pasto caldo e di un luogo protetto dove consumarlo. È inoltre l’occasione per ringraziare i tanti volontari che permettono alla mensa di svolgere questo fondamentale servizio".

Nel corso dei decenni la Banca di Imola ha contribuito allo sviluppo economico, sociale e commerciale della città "dando fiducia e credito".

L’istituto ha realizzato importanti opere sociali e finanziato il recupero di gioielli artistici della città mantenendo sempre alta l’attenzione nei confronti di chi è in difficoltà.

E, con la donazione alla Caritas diocesana, prosegue nella stessa direzione.