Imola, 3 settembre 2018 - Nella settimana​ più difficile, quella in cui a Monza si fa festa mentre in riva al Santerno si sogna sempre il ritorno del Gp e intanto ci si prepara al primo contatto con Liberty Media, l’Autodromo prova a tener botta. E si assicura, anche per il 2019, un pezzo della Formula 1 che fu. Il 27 e 28 aprile del prossimo anno tornerà infatti l’appuntamento con l’Historic Minardi day. L’annuncio ufficiale è arrivato in queste ore dalla mitica scuderia faentina fondata da Gian Carlo Minardi. L’evento imolese, che vivrà così la sua edizione numero quattro (all’Enzo e Dino Ferrari anche nelle tre precedenti occasioni), farà di fatto apripista alle celebrazioni per il 25esimo anniversario dalla morte di Ayrton Senna, il 1° maggio.

Una conferma importante, quella del Minardi day (in 9mila quest’anno per il weekend vintage con ospite speciale il pilota Mercedes Valtteri Bottas), per il circuito cittadino. Ma che evidentemente da sola non basta per un 2019 ricco come quello promesso dal nuovo direttore generale dell’impianto, Roberto Marazzi, subentrato nelle scorse settimane a Pier Giovanni Ricci.

Oltre agli appuntamenti da organizzare per ricordare al meglio Senna, e al già previsto ritorno della Superbike, bisognerà infatti lavorare al meglio per offrire da un lato eventi capaci di attrarre pubblico e dall’altro rispettare i paletti legati a quelle giornate rumorose che la nuova Giunta, assecondando le legittime richieste dei residenti, si è impegnata a ridurre. E poi ovviamente c’è il concerto, grande assente di questo 2018 dopo l’invasione del popolo dei Guns N’Roses di un anno fa.

Nel frattempo, resta però da chiudere in maniera positiva la stagione in corso. E in questo senso il mese di settembre, che segna di fatto la ripartenza dell’impianto dopo un mese di agosto esclusivo appannaggio delle prove libere moto, delle visite guidate del tracciato e delle aperture al pubblico a piedi e in bici, si annuncia ricco di eventi.

Dal 7 al 9 torna il consueto appuntamento con la mostra scambio del Crame, mentre il fine settimana successivo saranno protagonisti in pista i bolidi della Peroni Race. A giorni verrà inoltre presentato il programma per le celebrazioni (dal 21 al 23) in occasione dei 50 anni dalla vittoria del campionato mondiale di ciclismo su strada da parte di Vittorio Adorni, avvenuta l’1 settembre 1968. Ma il mese appena iniziato è anche quello in cui andrà in scena l’atteso appuntamento con la tappa imolese del mondiale di motocross, il 29 e 30 settembre. La stagione 2018 si chiuderà infine a ottobre con il Porsche Festival (il 6 e 7), il Giro dei Tre Monti (consueta gara podistica già fissata per il 21 dello stesso mese) e le auto dell’Imola Classic (26-28).