Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 mag 2022

Nuovo polo scolastico, primi operai in azione

Asilo nido e materna, lunedì l’avvio ufficiale del cantiere a Osteria Grande. Comune ancora in attesa dei fondi, tempi più lunghi per elementare e palestra

21 mag 2022
Il rendering del nuovo polo scolastico che sorgerà a Osteria Grande
Il rendering del nuovo polo scolastico che sorgerà a Osteria Grande
Il rendering del nuovo polo scolastico che sorgerà a Osteria Grande
Il rendering del nuovo polo scolastico che sorgerà a Osteria Grande
Il rendering del nuovo polo scolastico che sorgerà a Osteria Grande
Il rendering del nuovo polo scolastico che sorgerà a Osteria Grande

L’attesa è finita: prendono il via lunedì a Osteria Grande i lavori per la costruzione del nuovo Polo scolastico dell’infanzia della frazione, che comprende asilo nido e scuola materna, inserito fra i progetti strategici dell’Amministrazione Comunale di Castel San Pietro Terme. La recinzione dell’area è già stata realizzata in questi giorni e da lunedì le ruspe inizieranno a scavare. "Siamo felici di veder partire i lavori per le nuove scuole dell’infanzia di Osteria Grande – afferma il sindaco Fausto Tinti –. Questo è un progetto che per noi vale molto perché rappresenta il secondo intervento di rinnovamento e innovazione in materia di edilizia scolastica all’interno del nostro comune: il primo fu eseguito nello scorso mandato con l’ampliamento delle scuole Sassatelli nel capoluogo e ora tocca a Osteria Grande con il primo stralcio del nuovo Polo scolastico che sarà intitolato ad Andrea Bugamelli. Inoltre, il futuro Polo scolastico di Osteria rappresenta un virtuoso modello per realizzare nuovi istituti scolastici in collaborazione fra ente locale e investitore istituzionale".

Rispettati quindi i tempi annunciati un anno fa, quando dando la notizia dell’approvazione del finanziamento di 6 milioni di euro da parte dell’Inail, l’Amministrazione aveva presentato alla cittadinanza il progetto dell’opera curato dallo studio Colucci & Partners Architettura. L’Inail, dopo aver acquisito il progetto e l’area, aveva emesso il bando di gara con il quale a fine 2021 ha individuato il soggetto appaltatore, che costruirà il nuovo nido e la scuola dell’infanzia. Le due strutture avranno una superficie complessiva di 2mila metri quadri, in un’area di 8mila, saranno caratterizzate da una pensilina perimetrale che le unisce e saranno costruite secondo i principi della bio-architettura e secondo le linee guida regionali e nazionali. Per il loro utilizzo, il Comune riconoscerà a Inail un canone di locazione del 3% all’anno per 20 anni.

Il progetto complessivo del nuovo Polo scolastico prevede un campus scolastico a tutti gli effetti che, oltre al nido e alla materna, comprende anche la scuola primaria, una palestra e un auditorium. Questo secondo stralcio doveva essere finanziato attraverso un fondo di iniziativa pubblicoprivata che ha come partner istituzionale Invimit, ma è ormai da tempo fermo. "Tuttavia proprio in questi giorni – aggiunge il primo cittadino – stiamo selezionando e incaricando i professionisti per realizzare il primo livello di progettazione della primaria, della mensa-auditorium e della palestra in modo da poter presentare per questo intervento la richiesta dei finanziamenti previsti dal Pnrr o da altri fondi strutturali".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?