Quotidiano Nazionale logo
10 mar 2022

Ospedale, nuove regole di accesso Previsto Green pass con tampone

Test antigenici per tutti i pazienti che arrivano al Pronto soccorso (e carta verde base per chi accompagna)

Cala l’ondata epidemica ma ovviamente i controlli non si arrestano
Cala l’ondata epidemica ma ovviamente i controlli non si arrestano
Cala l’ondata epidemica ma ovviamente i controlli non si arrestano

L’Ausl ha diffuso le nuove regole di accesso all’ospedale, in vigore da oggi. Visitatori e famigliari di persone ricoverate in reparti non Covid potranno accedere a visita per almeno 45 minuti al giorno. L’accesso ai reparti prevede la verifica del Green pass rilasciato a seguito di ciclo vaccinale completo (ciclo primario + dose booster o ciclo primario + guarigione da Covid19), o ciclo primario completo (o guarigione da Covid19), più referto negativo di tampone antigenico rapido o molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti l’accesso.

L’accesso ad accompagnatori e caregiver di minori di 12 anni, persone con disabilità fisica, psichica o cognitiva che richiedono supporto, donne in fase di travaglio, parto e post-partum, over 80, persone allettate o in condizione di fine vita, in presenza di barriere linguistiche, è permesso anche se non vaccinati ma con Green pass base da tampone antigenico o molecolare in corso di validità. I pazienti che accedono al Pronto Soccorso saranno sempre sottoposti a test antigenico (e Green pass anche base per gli accompagnatori). Accesso libero per gli utenti e i pazienti che accedono per attività ambulatoriale o ricovero a ciclo diurno. In caso di ricovero ospedaliero programmato i pazienti saranno sottoposti a test antigenico o molecolare. Restano in vigore le consuete precauzioni: misurazione della temperatura, mascherina, igienizzazione mani e distanziamento.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?