Imola si mobilita per aiutare la ragazzina maltrattata
Imola si mobilita per aiutare la ragazzina maltrattata

Imola (Bologna), 2 ottobre 2018 - Comune e Asp si sono attivati per creare un punto di raccolta delle donazioni a favore della ragazzina picchiata dal padre per aver chiesto zaino e quaderni per la scuola. L’episodio ha destato molto scalpore in città e messo in moto la solidarietà di tanti cittadini, a cominciare dalla bimba di 10 anni, Chiara, che ha scritto alla sindaca Manuela Sangiorgi per far da tramite per far avere i suoi risparmi alla ragazzina maltrattata. E poi un altro gruppo di mamme e donne imolesi, che hanno scelto la cartolibreria Arcangeli, in centro storico, come quartier generale per le donazioni. Ora la decisione di Comune e Asp di attivarsi per la raccolta di offerte che saranno poi fatte pervenire alla famiglia e di cui sarà dato rendiconto pubblico alla città.

LEGGI ANCHE Mobilitazione per la 16enne

«L’Amministrazione comunale congiuntamente all’Asp si è attivata in sinergia al fine di favorire dei punti di riferimento certi ove la cittadinanza possa contribuire con donazioni in favore della ragazzina, a cui va tutta la nostra solidarietà e il nostro sostegno – commenta Ina Dhimgjini, assessora alle Politiche sociali –. Ringraziamo l’intera cittadinanza che già si è attivata e la solidarietà che siamo certi non mancherà da parte di tutti».

Due le modalità di raccolta delle donazioni promossa da Comune e Asp. La prima: versamento sul conto corrente dell’Asp (Banca di Imola - Iban IT 29 D 05080 21099 T20990000025) da effettuare utilizzando la seguente causale ‘Oblazione benefica a favore di vittime maltrattamenti’. In questo caso, se il versamento avviene tramite un ordine di bonifico da altro conto corrente la donazione è peraltro deducibile. La seconda: versamento diretto all’Asp. Sportello sociale Imola: viale D’Agostino 2/a - telefono 0542 606720- Dal lunedì al venerdì 8.30-12.30 e il martedì 15-17.45; sportello sociale Castel San Pietro Terme: viale Oriani, 1 - telefono 051/6955331- Dal lunedì al venerdì 8.30-12.30 e il martedì 15-17.45. Sportello sociale Medicina: viale Saffi 73 - telefono 051 6973900- Il lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì 8.30-12,30 e martedì 15-17.45.