Pieno di voti, ma senza un seggio: la storia di Mazzocchi (FdI)

Il vicecoordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Nicolas Vacchi, elogia Elisa Mazzocchi per il suo impegno nella recente tornata amministrativa di Castel Guelfo. Nonostante non sia entrata in consiglio comunale, si impegna a essere un'opposizione forte contro il Pd.

Pieno di voti, ma senza un seggio: la storia di Mazzocchi (FdI)

Pieno di voti, ma senza un seggio: la storia di Mazzocchi (FdI)

Il vicecoordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Nicolas Vacchi, plaude al risultato raccolto da Elisa Mazzocchi nella recente tornata amministrativa di Castel Guelfo. La donna, in quota al partito meloniano nella lista di centrodestra ‘Castel Guelfo fa Squadra’ guidata dal candidato sindaco Marco Signorini, ha centrato 26 preferenze. La Mazzocchi, classe 1971 e tecnico di radiologia dipendente Ausl Bologna da 25 anni, però non è riuscita a entrare per una manciata di schede tra i banchi del consiglio comunale di Palazzo Malvezzi Hercolani: "Un fatto che dovrebbe alimentare una seria riflessione politica – spiega Vacchi –. La sua determinazione, però, coinciderà con la promozione della più strenua opposizione alle forze del Pd che sono state riconfermate". Con le idee chiare: "Non mancheranno la vicinanza ai cittadini, l’attenzione alle proposte provenienti dalle famiglie e dalle attività presenti sul territorio – continua –. Ma anche le idee migliorative per ciò che funziona e per condannare quello che non va a causa della gestione politica delle sinistre".