Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
10 lug 2022
angelo
Cronaca
10 lug 2022

Portate pazienza Non possiamo fare più di così

10 lug 2022
angelo
Cronaca

Angelo

Conti*

Solo il senso civico verso gli altri può permetterci di convivere con il virus che vediamo non è solo invernale. I medici di famiglia, spesso sono soggetti a segnalazioni perchè non rispondono a tutte le telefonate. Occorre collaborazione, in quanto ogni giorno ogni medico, nell’Ausl di Imola siamo circa 90 – ha 3–4 nuovi casi quotidiani, significa 90x4 al giorno, ovvero in media oltre 300 casi. Personalmente lavoro dalle 8 alle 10 per mail e telefonate, poi inizio le visite per appuntamento e vedo qualche urgenza non prevista, questo fino alle 12 poi un’altra ora per mail e richiamare telefonate non evase. Mi fermo dalle 13 alle 14 e nuovamente in ambulatorio, fino alle 16 per mail e telefonate. Dopo nuovamente appuntamenti, questo tranne una mezza giornata che scelgo settimana per settimana per visite domiciliari programmate, termino le visite alle 19 poi fino alle 20 mail e telefonate non evase. Quando sono a casa e il sabato e domenica qualcuno telefona e scrive mail comunque. I medici che vanno in pensione si fatica a sostituirli perchè ci sono pochi medici e crescono i carichi di lavoro per quelli in servizio.

Potrei scrivere per ore sui disagi di questa pandemia, ma termino invitando al senso civico verso gli altri e le persone più deboli per età o patologia: dobbiamo vaccinarci, dobbiamo usare protezioni negli ambienti chiusi anche se non è obbligatorio, dobbiamo avere con noi disinfettanti per lavarci le mani spesso, dobbiamo stare isolati se malati, quando socializziamo limitare al minimo le distanze sotto il metro, stare lontani e meglio se siamo all’aperto. Solo così possiamo convivere con questo virus. Tutti credono di essere immuni e più furbi degli altri, difetto italiano, ma di virus ancora si muore e si muore male. Collaborate con i medici e portate pazienza, stiamo lavorando al nostro massimo possibile.

*medico di famiglia

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?