Carabinieri (Foto archivio Fantini)

Imola, 8 giugno 2018 – Non potrà più dimorare in provincia di Bologna il 36enne rumeno, domiciliato a Imola, arrestato l’altra sera dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile con l’accusa di rapina impropria.

L’uomo, disoccupato, per assicurarsi il malloppo di un furto di denaro che aveva commesso ai danni dell’autolavaggio ‘Dolce Vita’, in via Rocco Marabini, nella zona artigianale della città, ha aggredito un dipendente che lo aveva rincorso e bloccato in via Rimini.

All’arrivo dei carabinieri, il trentaseienne, che aveva già precedenti penali e di polizia in materia di reati contro il patrimonio e le sostanze stupefacenti, è stato rinchiuso in camera di sicurezza. In sede di rito direttissimo, l’arresto è stato convalidato e il malvivente è stato rimesso in libertà appunto con un divieto di dimora nel territorio della Città metropolitana di Bologna.