Rotatoria all’incrocio delle disco

Verrà realizzata al posto del semaforo che regola il traffico tra viale Abruzzi e la Statale

Rotatoria all’incrocio delle disco

Rotatoria all’incrocio delle disco

Il t-red che fotografa chiunque passi con il rosso all’incrocio tra viale Abruzzi e la Statale 16 andrà in pensione. Accadrà nel momento in cui partiranno i lavori per la realizzazione della rotonda che eliminerà il semaforo. Il consiglio comunale ha approvato la variante al regolamento urbanistico edilizio e ora si potrà procedere alla realizzazione della nuova rotatoria. Si tratta di un punto nevralgico della viabilità cittadina che collega la zona del Paese, attraverso via Cassino, alla collina percorrendo viale Abruzzi. "La realizzazione della rotatoria risponderà alle esigenze della collettività e del traffico veicolare e pedonale che insiste in maniera importante su quell’incrocio - osservano l’assessore Christian Andruccioli e Simone Imola -. La nuova infrastruttura porterà vantaggi significativi sia per la circolazione stradale che per la città. La rotatoria comporterà la riduzione della velocità dei veicoli, la diminuzione dei gas di scarico inquinanti, la messa in sicurezza dell’attraversamento dei pedoni e dei ciclisti".

L’inizio dei lavori è previsto per il prossimo autunno, una volta completato l’iter amministrativo. Lo studio di fattibilità prevede la realizzazione di una rotatoria compatta con un raggio massimo esterno di 13 metri con un anello carrabile di 9 metri a carreggiata unica ampia. Le misure contenute della rotonda, spiegano dal municipio, sono volte a limitare il più possibile le aree da espropriare, evitando la riduzione eccessiva degli spazi aperti di fronte alle attività commerciali.