MATTIA GRANDI
Cronaca

Sagra del vino e della ciambella La kermesse fa il pieno di pubblico "Oltre 7mila presenze in tre giorni"

La soddisfazione del Comune per gli ottimi risultati ottenuti dalle serate di festa in centro storico "Un’occasione per valorizzare l’impegno di forze dell’ordine, associazioni e commercianti" .

Sagra del vino e della ciambella  La kermesse fa il pieno di pubblico  "Oltre 7mila presenze in tre giorni"

Sagra del vino e della ciambella La kermesse fa il pieno di pubblico "Oltre 7mila presenze in tre giorni"

di Mattia Grandi

E’ un bilancio più che positivo quello dell’edizione 2023 della Sagra del Vino e della Ciambella di Castel Guelfo. Centrati tutti gli obiettivi organizzativi, a partire dall’allestimento di un ricco e ambizioso cartellone evento, con un deciso incremento in termini di affluenza. Già, superata quota 7mila presenze nella tre giorni di festa con flussi indirizzati verso spettacoli, intrattenimenti e attività.

"Era da tempo che a Castel Guelfo non si assisteva ad una Sagra del Vino e della Ciambella così partecipata dai giovani – fa sapere l’amministrazione comunale del paese –. Abbiamo intrapreso un percorso più sinergico con associazioni e Proloco. Un impegno che ci permette di sfruttare al meglio le grosse potenzialità della nostra comunità".

Non solo. "La Proloco è un baluardo in termini di organizzazione con punti di forza insostituibili – continuano dal municipio –. Per non parlare del valore del tessuto associazionistico di volontariato capace di impreziosire ogni iniziativa. Senza dimenticare l’apporto delle attività commerciali alimentate da un forte senso di appartenenza al territorio".

Ma la vetrina del centro storico si è rivelata congeniale anche per omaggiare diverse realtà schierate in prima linea ogni giorno per la sicurezza pubblica. Così i vigili del fuoco, tra personale effettivo e volontario, hanno contribuito con una bella esposizione di mezzi di soccorso e sessioni di prova per i più piccoli. È la magia di ‘Pompieropoli’, iniziativa proposta anche durante il resto dell’anno con tanto di consegna di attestati di partecipazione, ed i corsi nelle scuole. Ottimi riscontri anche per gli uomini dell’Arma dei Carabinieri che, tra livree luccicanti a quattro ruote e gazebo istituzionale, hanno rimarcato la propria vicinanza ai cittadini. Una splendida parentesi dedicata alla cultura della legalità molto apprezzata dai bambini in visibilio tra i veicoli in mostra e la distribuzione di gadget. Sentito, soprattutto in questo periodo post emergenza, il presidio curato da alcune associazioni di Protezione Civile con dotazioni di pompe e materiale informativo. Dalla Federazione Soccorso alluvionale Emilia-Romagna ai volontari guelfesi e medicinesi, angeli custodi nella lotta contro acqua e fango.

"Grazie a tutti coloro che hanno permesso di centrare questo risultato – concludono da Palazzo Malvezzi –. Un gioco di squadra premiante per Castel Guelfo".