Sala rossa al top. E c’è stato il primo sì in autodromo

Nel 2023 la sala rossa del Comune di Imola è stata la location preferita per matrimoni e unioni civili, con 106 cerimonie celebrate. Solo 14 eventi all'aperto e tre in sala Miceti. Altri luoghi scelti sono l'Autodromo e le case private. Niente matrimoni al Salone delle feste di Palazzo Tozzoni.

Sala rossa al top. E c’è stato il primo sì in autodromo

Sala rossa al top. E c’è stato il primo sì in autodromo

La sala rossa del Comune, al primo piano del palazzo municipale, è stata di gran lunga la sede più scelta dagli imolesi (e non solo) per celebrare matrimoni e unioni civili nel corso del 2023. Sono stati infatti ben 106 i ‘sì’ pronunciati in uno degli spazi più suggestivi presenti nell’edificio di piazza Matteotti. Solo 14, invece, le nozze che sono andate in scena lo scorso anno all’aperto, nel cosiddetto ‘Giardino del Paradiso’, tra le mura della Rocca sforzesca. Tre i riti officiati invece in sala Miceti, al secondo piano del complesso Il Borghetto, negli spazi destinati ai Servizi per il cittadino. Una coppia ha deciso di sposarsi in Autodromo (possibilità introdotta solo lo scorso aprile), mentre un’altra è stata costretta a farlo (per motivi di salute) all’interno delle mura domestiche. Nessun matrimonio è stato celebrato, nel corso del 2023, nel Salone delle feste di Palazzo Tozzoni.