Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 mag 2022

Schiaffo Cinque stelle a Franzoni: "Troppe assenze in Consiglio" La replica: "Problemi di salute"

22 mag 2022

Finisce nel mirino del Movimento 5 Stelle Claudio Franzoni, all’ultima tornata elettorale candidato sindaco per Prima Castello. Il civico Franzoni, ora Gruppo misto e non più legato al gruppo che aveva guidato, è al centro di un’interpellanza che il consigliere Pietro Latronico presenterà, legata alla "prolungata assenza del consigliere comunale dalle sedute". Un’assenza che, recitano i documenti ufficiali, comincia il 28 ottobre 2020. In quella data, infatti, è registrata l’ultima presenza in consiglio di Franzoni, che da quel giorno, un anno e mezzo fa dunque, non ha più preso parte alle sedute, né in presenza, né on line. La spiegazione di questa prolungata assenza la dà lo stesso Franzoni, decisamente irritato per quello che considera un colpo basso da parte del collega d’opposizione.

"Le ragioni sono perfettamente conosciute a chi deve conoscerle, e quindi in primis al sindaco e al presidente del consiglio, ma anche ai consiglieri comunali. Successivamente alla mia ultima partecipazione dell’ottobre 2020, ho contratto il Covid, e le conseguenze sia della malattia che dei vaccini dei mesi successivi le porto addosso ancora oggi". Se è vero infatti che Franzoni prosegue la sua attività di editore, è vero anche, precisa l’ex candidato sindaco, che "col passare della giornata perdo sempre più energia, e non sono in grado di fare nulla nelle ore serali. Non riesco a partecipare alle sedute consiliari, ma neppure più a leggere o a studiare. Nessun medico mi ha saputo dire quando sarei riuscito a riprendermi, mi hanno solo detto che devo aspettare, pazientare".

È proprio questo il motivo per cui Franzoni ha temporeggiato, poi lo scorso anno in un colloquio col sindaco ha annunciato le dimissioni, ma Fausto Tinti lo ha consigliato di ripensarci, di attendere, cosa che Franzoni ha fatto. Ma, assicura, ora il tempo è scaduto. "Andrò a dimettermi", dice visibilmente scosso per quello che, ripete più volte, considera un attacco "inaspettato e ingiustificato. Forse già la prossima settimana rassegnerò le dimissioni, visto che purtroppo la mia condizione di salute non è ancora migliorata".

Claudio Bolognesi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?