Sicurezza, FdI raccoglie firme: "Già raggiunte duecento adesioni"

Meloniani in piazza con il senatore Marco Lisei: "Servono assunzioni nella polizia locale e telecamere"

Sicurezza, FdI raccoglie firme: "Già raggiunte duecento adesioni"

Sicurezza, FdI raccoglie firme: "Già raggiunte duecento adesioni"

Ha raggiunto quota duecento firme la petizione popolare lanciata nei giorni scorsi da Fratelli d’Italia per chiedere più sicurezza sul territorio. E sono passati in tanti, ieri mattina in centro storico, al banchetto allestito dai vertici locali del partito di Giorgia Meloni.

Un’iniziativa, quella di FdI, lanciata per promuovere una delle istanze da sempre maggiormente sentite per il centrodestra, ma anche per fare il punto in vista dei prossimi appuntamenti con le urne tra elezioni comunali (si vota in otto comuni del circondario su dieci, tutti tranne Imola e Castel del Rio) ed europee. Presenti all’appuntamento imolese il senatore di Fratelli d’Italia, Marco Lisei, e il capogruppo meloniano in Consiglio comunale a Bologna, Stefano Cavedagna, candidato al parlamento europeo.

"La sicurezza è un argomento complesso, e diverse competenze spettano alle amministrazioni territoriali – sottolinea Nicolas Vacchi, volto imolese di FdI –. Per questo motivo, siamo scesi in campo ancora una volta per una petizione a favore della sicurezza sul territorio. Imola e tutti i comuni del circondario sono sempre più insicuri. Furti nelle abitazioni e scippi ai danni dei cittadini sono all’ordine del giorno. I sindaci delle città amministrate dalla sinistra non si stanno occupando del problema".

Da qui la petizione, lanciata in concomitanza con l’aumento dei furti all’interno delle scuole imolesi. L’ultimo episodio, in questo senso, si è verificato giusto una settimana fa, quando i carabinieri hanno arrestato un 32enne macedone che aveva appena rubato tre tablet dalle classi dell’istituto di Sasso Morelli.

All’indomani di quell’episodio, pur sottolineando "il grande lavoro svolto dall’Arma dei carabinieri", Fratelli d’Italia aveva esortato la Giunta comunale a "svegliarsi dall’immobilismo politico che la riguarda in tema sicurezza", dando appuntamento ai militanti nel tratto di via Emilia di fronte a piazza Matteotti.

"Chiediamo, con questa petizione firmata ormai da centinaia di persone, ancora una volta l’assunzione di nuovi agenti della polizia locale – spiega Vacchi –, l’installazione capillare di ulteriori nuove telecamere in luoghi utili e strategici della città e delle frazioni del comprensorio, e un aumento dell’illuminazione pubblica notturna".

A ormai pochi mesi dal ritorno alle urne, l’iniziativa di ieri mattina è però servita a Fratelli d’Italia fare il punto sulla prossima campagna elettorale. "È stata anche l’occasione per incontrarci e scambiare idee e proposte coi cittadini in vista delle elezioni europee e delle amministrative degli otto comuni su dieci al voto nel circondario imolese", conferma Vacchi. E conclude: "Fratelli d’Italia a questo appuntamento ci sarà e sarà la forza motrice del centrodestra, insieme agli alleati di governo".