Imola, il luogo dell'incidente in cui è morto Silvio Palermino (Isolapress)

Imola (Bologna), 11 ottobre 2018 – Tragico schianto l’altra sera in via Gambellara. Ha perso la vita un giovane motociclista, Silvio Palermino, nato a Torino il 25 luglio 1992 e residente a Marina Romea, sulla costa ravennate, in via Delle Betulle 39. Il ragazzo era in sella a una Yamaha ed è finito fuori strada, in un tratto dove la comunale disegna una ‘esse’ in corrispondenza dell’intersezione della sede stradale con il canale omonimo.

L’incidente è avvenuto intorno alle 23. Il giovane – pizzaiolo in un locale del Ravennate – era da solo e stava guidando sulla via Gambellara in direzione di Sasso Morelli. Giunto a valle dell’autostrada, nel punto in cui la strada scavalca il canale e dove c’è prima una curva a destra e poi una curva, per cause in corso d’accertamento da parte della Polizia Municipale ha tirato diritto. Ha sfiorato prima un pino, poi ha colpito un manufatto che sostiene i contatori dell’abitazione poco distante, infine si è schiantato contro il cancello automatico della casa del civico 53.

Il forte rumore dell’impatto ha destato di soprassalto una residente della casa poco lontana, che è uscita dall’abitazione, comprendendo immediatamente quanto era successo e allertando di conseguenza i soccorsi.

Sul posto sono dunque andati mezzi e personale del 118, i vigili del fuoco, la Polizia Municipale e anche la Polizia di Stato. Il medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso del giovane motociclista in seguito a un politrauma. Gli agenti della Municipale hanno avviato i rilievi. Il corpo del motociclista era a fianco della moto, con il casco regolarmente allacciato; l’urto del mezzo aveva divelto i martinetti elettrici che azionano il cancello automatico. Non sembra che sull’asfalto siano stati trovati segni compatibili con una frenata della Yamaha e non risulta, al momento, che nella sciagura possa avere ricoperto un ruolo anche un altro veicolo.

Via Gambellara in quel punto è del tutto priva di illuminazione pubblica, e l’oscurità potrebbe avere rappresentato una delle concause dell’incidente, soprattutto nel caso che la strada fosse poco conosciuta al conducente della moto. Via Gambellara conduce comunque verso Sasso Morelli e dunque verso la San Vitale, che forse il giovane intendeva imboccare per dirigersi verso i lidi ravennati.

Il corpo del giovane pizzaiolo è stato composto nella camera mortuaria dell’ospedale di Imola, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

ma. mar.