Imola, spaccio droga davanti a scuola: due arresti (foto d'archivio Isolapress)
Imola, spaccio droga davanti a scuola: due arresti (foto d'archivio Isolapress)

Imola (Bologna), 11 settembre 2019 - Continuano i servizi di controllo del territorio per contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, martedì scorso, durante la mattinata, i carabinieri della Compagnia di Imola hanno effettuato due arresti cogliendo in flagranza due pusher che stavano vendendo droga a un minorenne. L’episodio è accaduto in pieno centro, in Piazzale Michelangelo, nei pressi della scuola media «Valsalva».

Durante la perlustrazione, i carabinieri in borghese hanno notato l’atteggiamento sospetto di due giovani che si aggiravano nel piazzale guardandosi intorno. Dopo un’attesa non troppo lunga, nello spiazzo è sopraggiunto un minorenne che, avvicinandosi ai due con delle banconote in mano, ha iniziato a contrattare.

Nel momento in cui i pusher stavano cedendo la droga al minore, i carabinieri sono entrati in azione effettuando gli arresti e contestando il reato di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

La merce appena venduta, infatti, consisteva in un pacchetto contenente 12,45 grammi di marijuana. I due uomini, accompagnati subito in caserma, sono risultati essere un marocchino di 28 anni e un italiano di 20 anni, entrambi domiciliati a Imola e con precedenti di polizia. Immediatamente è scattata la perquisizione a casa dei due arrestati e, nell’abitazione dello straniero, i militari hanno rivenuto ulteriori 89 grammi della stessa sostanza stupefacente sequestrata nel piazzale.

I due spacciatori, su disposizione della Procura di Bologna, sono finiti direttamente in carcere a causa dell’aggravante prevista per chi vende droga a minori. Intanto i carabinieri di Imola, in vista della riapertura delle scuole, hanno predisposto un servizio serrato di controllo nei pressi delle zone sensibili, al fine di prevenire e reprimere lo spaccio e l’uso di sostanze stupefacenti da parte dei più giovani.