Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
2 apr 2022

Spada: "Isola ecologica, il finale non è scritto"

L’assessora fa il punto su Montericco dopo gli incontri con i residenti "Decideremo insieme. C’è una totale apertura sulle varie possibilità"

2 apr 2022
enrico agnessi
Cronaca
Elisa Spada, assessora comunale delegata all’ambiente
Elisa Spada, assessora comunale delegata all’ambiente
Elisa Spada, assessora comunale delegata all’ambiente
Elisa Spada, assessora comunale delegata all’ambiente
Elisa Spada, assessora comunale delegata all’ambiente
Elisa Spada, assessora comunale delegata all’ambiente

di Enrico Agnessi

"La nuova isola ecologica? Il finale non è scritto. Abbiamo analizzato insieme tutti gli aspetti di questo progetto: arrivati alla fine del percorso, faremo insieme le valutazioni e decideremo in che direzione andare con totale apertura rispetto alle possibilità". Dopo settimane di contestazioni, e un ciclo di incontri di approfondimento chiuso con i residenti che hanno abbandonato la sala per protesta, l’assessora all’Ambiente, Elisa Spada, tiene la porta aperta sul futuro dell’area dell’ex centrale di cogenerazione Hera. E lo fa intervenendo in Consiglio comunale per rispondere alle proteste dell’opposizione, che da tempo ha gioco facile nel contestarla di fronte a un progetto fortemente osteggiato dagli abitanti del quartiere. E in particolare dal comitato Agorà Montericco.

"Per affrontare le situazioni si fanno delle scelte – è il ragionamento dell’assessora –. Si può scegliere di alzare un muro e dire ‘no’, o si può scegliere di ascoltare e costruire. Io ho scelto la seconda opzione. Quest’amministrazione è stata accusata di fare una partecipazione farlocca, ma sarebbe stato così se avessimo deciso di iniziare questo percorso con un esito già definito. E invece il finale non lo ha scritto nessuno".

Insomma, la difesa dell’operato della giunta, soprattutto in relazione ai sei incontri con i residenti, è totale. "Ho sempre detto che avremmo approfondito il progetto – rimarca la Spada –. E questo perché, prima di prendere delle decisioni, per me è fondamentale analizzare ed entrare nel merito delle cose. E così ho fatto, con grandissima trasparenza, senza omettere i dati ma rappresentando in maniera chiarissima tipo rifiuti conferiti, gestione e analisi del traffico".

Poi la replica diretta all’opposizione, e nello specifico alla lista civica Cappello, che in settimana ha ricordato come il progetto della nuova isola ecologica di Montericco (1,8 milioni candidati ai fondi del Pnrr) fosse già stato bocciato una prima volta, nel 2017, dall’Unione europea. "Ottenne una valutazione bassa perché non ci fu un adeguato livello di approfondimento da parte delle altre quattro città coinvolte nel progetto assieme a Imola", ricostruisce l’assessora. E parlando del ciclo di incontri terminato con la plateale protesta di inizio settimana conclude: "Sono molto felice del tipo di percorso fatto. Le persone che si sono alzate per andare via non erano venute agli altri incontri. Di solito ce n’erano in media 30, quel giorno ne arrivarono più di 60 richiamate dalla pagina Facebook del comitato. Su 30 ne salvo 3 o 4, ma le altre non erano mai venute".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?