Vacchi (FdI): "Serve maggiore prevenzione"

"Guardiamo con preoccupazione al problema della sicurezza in città. Fermo restando l’ottimo lavoro delle forze dell’ordine, l’amministrazione comunale deve fare la propria parte nella prevenzione dei fenomeni criminosi". Il gruppo imolese di Fratelli d’Italia, rappresentato in Consiglio comunale da Nicolas Vacchi, Maria Teresa Merli e Serena Bugani, commenta così i dati sulla sicurezza forniti ieri sera in commissione dal sindaco Marco Panieri. "Chiederemo che il primo cittadino venga a riferire in Aula urgentemente", esortano i meloniani. Nel mirino di Vacchi, Merli e Bugani c’è, in particolare, l’aumento dei furti in casa: dai 139 casi denunciati tra gennaio e settembre 2022 si è passati ai 231 dello stesso periodo di quest’anno. Nel complesso, i furti sono però in calo: dai 1.068 dello scorso anno si è passati infatti ai 975 del 2023, con una flessione dell’8,71%. Diminuiscono in particolare quelli ai danni di esercizi commerciali (da 153 a 120), quelli compiuti con destrezza (da 150 a 51) e gli scippi (da 14 a 6). Nel complesso, i reati compiuti sul territorio imolese nei primi nove mesi di quest’anno sono stati 2.199 contro i 2.396 dello stesso periodo del 2022.