Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
2 giu 2022

‘Vitamina C’ premia le imprese degli studenti

Concluso il percorso di creazione di aziende basate sulla cooperazione. Coinvolti 250 giovani in diverse scuole superiori del circondario

2 giu 2022

Si è conclusa ieri mattina al Ceflauditorium la ventesima edizione di Vitamina C, il percorso promosso da Alleanza delle Cooperative italiane-Imola rivolto alle scuole superiori del circondario. L’obiettivo era premiare gli studenti inventori di un’impresa improntata alle idee cooperative. Duecentocinquanta i ragazzi coinvolti, ventitré i gruppi formatisi per dare vita a un’idea d’azienda.

Primo classificato il progetto Paint your environment (3F Liceo Scienze umane: in squadra Mia Venturelli, Anita Tagliaferri, Laura Suzzi, Claudia Midolo e Federico Spagnoli). I giovani hanno messo a punto il progetto di una vernice in grado di assorbire anidride carbonica. Il premio, del valore di 400 euro cadauno, è stato consegnato da Luca DalPozzo, presidente di Alleanza delle cooperative italiane – Imola e da Domenico Morozzi Consigliere di Consorzio Asscooper Imola. Al secondo posto, il progetto Make Up Refill della 3ª D del Linguistico (in squadra Andrea Righini, Diego Rubino, Alexia Man, Ariel Mason e Anadai Mason). Il premio, del valore di 300 euro per ogni appartenente al gruppo, è stato consegnato da Silvia Manzi, referente formazione di Assicoop Bologna Metropolitana. Terzo classificato il gruppo Safety Band, della 4B del Liceo Scientifico Valeriani di Imola (Marianna Maurizi, Veronica Bacchilega, Giacomo Andria, Anna Trombettini e Pietro Cricca). I giovani hanno immaginato un bracciale della sicurezza, che permetta di chiamare soccorsi in caso di pericolo. Il premio, del valore di 200 euro cadauno, è stato conferito da Federica Guerrini, capoarea territoriale di Imola e Livia Bertocchi, referenti prodetti assicurative previdenza e welfare della Bcc Ravennate e Forlivese Imolese.

Premio per le migliori presentazioni live al gruppo Minerva (4 A – Scientifico Valeriani, con Arthur Laneri, Patrizia Grigoras, Marta Baldassarri, Caterina Casadio e Hamid Sehrash)) e agli ElectroAir (4C TA Alberghetti, con Maroune Stati, Marco Ragazzini, Federico Stagni, Lorenzo Cavina e Marco Rizzello)), primo e secondo classificato. I ragazzi di Minerva hanno immaginato uno specchio con integrato uno schermo Lcd di riciclo in grado di trasmettere informazioni e di connettersi in rete. Il gruppo ElectroAir ha progettato un meccanismo di recupero e di trasformazione in energia del calore prodotto dai server dei grandi data center. I premi, buoni spesa di coop Alleanza 3.0 del valore di 100 euro per studente, sono stati consegnati da Giovanni Bettini, presidente di Clai, e dall’assessore del Comune Pierangelo Raffini.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?