Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 ago 2022
5 ago 2022

West Nile, a Imola l’Ausl: "Intensificare la prevenzione"

L’azienda sanitaria si appella a cittadini e attività: "Virus pericoloso nei pazienti debilitati, potenziare i trattamenti anti-zanzara"

5 ago 2022
Per la lotta alla West Nile, trasmessa dalle zanzare, sono determinanti i trattamenti di disinfestazione
Per la lotta alla West Nile, trasmessa dalle zanzare, sono determinanti i trattamenti
Per la lotta alla West Nile, trasmessa dalle zanzare, sono determinanti i trattamenti di disinfestazione
Per la lotta alla West Nile, trasmessa dalle zanzare, sono determinanti i trattamenti

Non abbassare la guardia contro il virus West Nile. È l’appello lanciato ieri dall’Ausl alla luce del moltiplicarsi dei casi in regione. L’infezione, trasmessa all’uomo dalla zanzara comune, decorre in modo asintomatico nella maggior parte dei casi, ma può anche presentarsi con febbre, cefalea, e altri sintomi lievi a risoluzione spontanea o, sporadicamente, manifestarsi con forme più gravi che interessano il sistema nervoso centrale (meningite, meningoencefalite). Il virus, che può essere pericoloso soprattutto in pazienti già debilitati, è endemico, ovvero presente in maniera stabile, nella nostra Regione e in quelle del bacino padano. Il suo ciclo di moltiplicazione si sviluppa fra alcune specie di uccelli e le zanzare comuni. L’uomo, come pure i cavalli, viene occasionalmente infettato tramite punture di zanzare e non è in grado di trasmettere l’infezione ad altre zanzare, né ad altre persone.

"Quest’anno la circolazione del West Nile virus è iniziata leggermente prima rispetto alle stagioni precedenti – spiegano dall’Ausl – e fino ad oggi sono segnalati casi nelle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena e Ferrara. Anche nella nostra provincia sono state già riscontrate positività in pool di zanzare".

West Nile, allarme in Emilia Romagna e Veneto: quanti casi e come difendersi

A tal proposito, oltre alle misure di precauzione già previste ad inizio della stagione estiva, l’Azienda sanitaria fa sapere di averi richiesto ai Comuni del Circondario l’emanazione di una ordinanza contingibile e urgente nella quale si disponga l’obbligo - in capo agli organizzatori di manifestazioni all’aperto e in orari serali - di effettuare trattamenti adulticidi per il tramite di ditte specializzate. Inoltre anche i titolari di bar e ristoranti che dispongono di spazi di somministrazione all’aperto, sono stati invitati ad adottare le medesime misure di contrasto. I Comuni del Circondario e Azienda Usl hanno richiesto anche la massima attenzione alle ditte incaricate della disinfestazione delle zone pubbliche, con particolare attenzione alle aree verdi.

Anche i privati dovranno proseguire gli interventi nelle proprie aree. L’Ausl consiglia di utilizzare repellenti efficaci contro le zanzare, che vanno applicati sulle parti scoperte del corpo rispettando dosi e modalità riportate nelle istruzioni in etichetta. Per evitare le punture è consigliabile vestirsi di sera possibilmente con colori chiari. In casa utilizzare zanzariere, condizionatori o apparecchi elettroemanatori di insetticidi liquidi o a piastrine (ma sempre con le finestre aperte).

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?