Imola, 24 ottobre 2016 - La giornata perfetta, arriva la prima vittoria esterna della stagione, e soprattutto la vetta della classifica è ad un solo punto di distanza, davanti ora la squadra di Francesco Baldini ha solamente il Lentigione. In questa stagione i rossoblù, lontano dal Romeo Galli, avevano conquistato un solo punto sul campo della Ribelle, ieri invece si sono presi l’intera posta in palio con il San Donato Tavarnelle, il grande protagonista del match è stato Alex Ambrosini autore di una tripletta. Un’affermazione figlia della volontà, della determinazione e della voglia di sbloccarsi. Questa Imolese è costruita per stare al vertice,e la cima della piramide è ad una sola lunghezza.

Si fanno vedere i bolognesi, Monacizzo sfiora il palo della porta difesa da Valoriani (12’). Si sblocca il match, azione di Borgobello, Ambrosini è letale per l’1-0 ospite. E’ un vantaggio illusorio, un minuto e Mitra riporta la situazione in parità (1-1). Qui gli imolesi cominciano a prendere campo, fanno possesso palla, Testoni rifinisce per Ambrosini, e nuovo vantaggio per gli ospiti (35’). L’attaccante è in giornata di grazia e prima dell’intervallo firma la sua personale tripletta.

Nella ripresa i ritmi calano, il San Donato si rimette in corsa accorciando le distanze con Pecchioli alla mezzora. Nelle ultime curve della gara, un rigore di Olivieri permette all’Imolese di esultare per la prima volta lontano dal Romeo Galli.

San Donato 2- Imolese 4

San Donato Tavarnelle: Valoriani, Saita, Vecchiarelli, Colacchioni (18’ st Cubillos), Galbiati, Frosali, Lotti (13’st Pecchioli), Ceccatelli, Cicino, Mitra, Carnevale (13’st Rustici). All. Marco Ghizzani.

Imolese: Stancampiano, Boccardi, Testoni, Martedì, Bertoli, Scalini, Borgobello (23’st Saporetti), Selvatico (36’st Syku), Ambrosini (29’st Tattini), Olivieri, Monacizzo. All.: Francesco Baldini. A disp.: Mastropietro, Sanna, Scognamillo, Bettati, Sivilla, Ferretti.

Arbitro: Andrea Sprezzola di Mestre

Reti: 15’pt Ambrosini, 16’pt Mitra, 35’pt Ambrosini, 42’pt Ambrosini, 30’st Pecchioli, 45’st rig. Olivieri.