Imola, 24 aprile 2018 - Bonifica della discarica, affidamento della gestione dei rifiuti (con raccolta porta a porta) a una realtà al 100% pubblica e modifica delle politiche societarie di Hera sul tema («facendo valere le proprie quote» all’interno dell’azienda multiserivizi). Oltre all’adozione – attraverso una delibera e azioni conseguenti – di quell’impegno ambientalista già preso da «oltre 270 Comuni italiani» attraverso ‘dieci passi’ che vanno dalla separazione alla fonte all’eliminazione completa degli scarti passando per il compostaggio e gli incentivi economici per chi ricicla. E’ quanto chiedono la ‘Rete rifiuti zero Emilia-Romagna’ e il comitato ‘Vediamoci chiaro’ ai candidati sindaco alle elezioni amministrative del 10 giugno.

Le due realtà fanno sapere che informeranno i cittadini «su chi ha sottoscritto e messo nel programma» i punti in questione e «inviteranno a votare esclusivamente le forze politiche che avranno preso questo impegno». Detto ciò, «ribadiamo ovviamente che non ci fidiamo nel modo più assoluto delle forze politiche che fino ad oggi hanno governato la città – sottolineano gli ambientalisti –, viste le forti azioni in direzione opposta a quanto da noi auspicato».

Secondo la ‘Rete rifiuti zero Emilia-Romagna’ e il comitato ‘Vediamoci chiaro’, infatti, «fino ad oggi l’amministrazione è stata il paladino più intransigente a favore di Hera e della raccolta stradale con cassonetti contro quella porta a porta». Sempre a detta degli ambientalisti, infatti, la discarica Tre Monti è stata vista in questi anni «come la cassaforte del Comune, tanto che gli enormi spazi di ampliamento del lotto 3 chiesti solo qualche anno addietro, e che potevano servire per molti anni con una gestione oculata, sono stati bruciati in pochi anni riempiendoli di rifiuti urbani, ma soprattutto di rifiuti speciali».

Alla luce di tutto ciò, il comitato ‘Vediamoci chiaro’ e la ‘Rete Rifiuti Zero’ invitano i candidati sindaco alle prossime elezioni comunali «a sottoscrivere, e le forze politiche a mettere integralmente nel programma elettorale, un impegno sulla gestione dei rifiuti da portare avanti nella prossima legislatura».

Nel frattempo, procede anche le iniziative pubbliche dedicate al tema. In particolare, giovedì 26 aprile alle 20.30 all’hotel Olimpia di viale Pisacane si terrà un incontro dal titolo ‘Ambiente e salute: salvaguardiamo il territorio e la salute dei nostri figli - Conoscere per decidere’. I relatori sono Giacomo Toffol, (Medici per l’ambiente Isde Italia / Associazione culturale pediatri) e Patrizia Gentilini (Medici per l’ambiente Isde Italia).