Imola, 9 giugno 2018 – La città torna alle urne domani, domenica 10 giugno (eventuale ballottaggio domenica 24), per scegliere il sindaco e rinnovare il Consiglio comunale. Sette candidati, appoggiati da un totale di 14 liste, si contendono la poltrona di sindaco lasciata vacante a gennaio da Daniele Manca.

Per il centrosinistra, Carmen Cappello sarà appoggiata, oltre che dal Pd, da Imola futuro-Area civica, Sinistra per Imola, Imola più-Lista civica e Partecipazione e innovazione.

Il candidato del centrodestra, Giuseppe Palazzolo, potrà invece contare sul sostegno di Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e della lista Focus Per Imola.

Il Movimento 5 Stelle punta su Manuela Sangiorgi, mentre gli altri quattro candidati sindaci in lizza sono Filippo Samachini di Sinistra Unita, Franco Benedetti della lista Civica per l'Autodromo, Francesco Armiento di Azione imolese e Giambattista Boninsegna del Popolo della famiglia.

Sono 55.087 gli aventi diritto al voto, di cui 26.507 maschi e 28.580 femmine. I 18enni che voteranno per la prima volta (rispetto alle politiche del 4 marzo scorso) sono 170 (80 maschi e 90 femmine).

Le sezioni sono 61 (compresi anche i tre seggi speciali posti nella Casa di riposo di via Venturini, all’ospedale di Montecatone e al Santa Maria della Scaletta). I presidenti di sezione sono 64 (61 più i tre per i seggi speciali), 61 i segretari, 250 gli scrutatori, di cui 244 nei 61 seggi ordinari e 2 per ogni nei seggio speciale.

Domani, alla chiusura della votazione e dopo l’accertamento del numero dei votanti, comincerà lo spoglio del voto prima per il candidato sindaco, poi per le liste del Consiglio comunale, quindi per i candidati in Consiglio comunale con le preferenze loro attribuite.

Per il rilascio delle tessere elettorali l’ufficio Servizi per il cittadino-Elettorale effettuerà le seguenti aperture straordinarie: oggi dalle 9 alle 18; domani dalle 7 alle 23. Il palazzo comunale e il suo centralino saranno aperti oggi dalle 7 alle 18 e domani dalle 6 ad oltranza.

Sul sito comune.imola.bo.it sono riportate tutte le informazioni utili al voto. Inoltre, saranno pubblicati i dati parziali sull’affluenza alle urne, che saranno rilevati alle 12, alle 19 e i definitivi dell’affluenza alle 23. Successivamente alla chiusura dei seggi e all’avvio dello spoglio, saranno pubblicati i dati relativi ai risultati, dopo la comunicazione alla Prefettura.

I cittadini potranno inoltre consultare i risultati, oltre che sul sito del Comune, anche sul tabellone cartaceo posizionato sotto il palazzo comunale, lungo il portico dell’ex Bar Bacchilega, compilato a metà e a fine spoglio (le stampe saranno apposte sui pannelli bianchi del cantiere ed i dati saranno confrontati con le elezioni amministrative del 2013). Infine, nella Sala Giunta (di fronte al centralino) i cittadini potranno richiedere, al personale incaricato, le stampe dei risultati già pubblicati sul sito del Comune.

E’ eletto sindaco al primo turno il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi (almeno il 50% più uno). Qualora nessun candidato raggiunga tale soglia si tornerà a votare la seconda domenica successiva per scegliere tra i due candidati che al primo turno hanno ottenuto il maggior numero di voti (ballottaggio). Al secondo turno viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti.

LEGGI ANCHE - Elezioni comunali 2018, dove si vota in Emilia Romagna - Elezioni comunali 2018, dove si vota nelle Marche