Imola, 9 giugno 2018 -  Urne chiuse a Imola, dove è iniziato lo spoglio delle schede per le elezioni amministrative. L'affluenza finale, alle 23, è stata del 57,29%, vale a dire in calo di circa 2 punti rispetto alle comunali del 2013, quando avevano votato il 59,44% degli aventi diritto.  

Clicca qui per i dati Comune per Comune

Sono 55.087 gli aventi diritto al voto alle elezioni amministrative, di cui 26.507 maschi e 28.580 femmine. I 18enni che votano per la prima volta (rispetto alle politiche del 4 marzo scorso) sono 170 (80 maschi e 90 femmine). Si vota, per la scelta del sindaco e del nuovo Consiglio comunale, dalle 7 alle 23. E’ eletto sindaco al primo turno il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi (almeno il 50% più uno). Qualora nessun candidato raggiunga tale soglia si tornerà a votare domenica 24 giugno.

VOTO_31703750_130217

Cosa serve per votare


Per il rilascio delle tessere elettorali l’ufficio Servizi per il cittadino-Elettorale resterà aperto fino alle 23. 

Sette candidati, appoggiati da un totale di 14 liste, che si contendono la poltrona di sindaco lasciata vacante a gennaio da Daniele Manca. Carmen Cappello che è appoggiata, oltre che dal Pd, da Imola futuro-Area civica, Sinistra per Imola, Imola più-Lista civica e Partecipazione e innovazione; Giuseppe Palazzolo che ha il sostegno di Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e della lista Focus Per Imola; Manuela Sangiorgi per il Movimento 5 Stelle; Filippo Samachini di Sinistra Unita; Franco Benedetti della lista Civica per l'Autodromo; Francesco Armiento di Azione imolese e Giambattista Boninsegna del Popolo della famiglia.