Portare il Gp d'Italia a Imola, un sogno per molti
Portare il Gp d'Italia a Imola, un sogno per molti

Imola, 1 settemnbre 2018 - Giù le mani dal Gp d'Italia, deve restare a Imola. E allora indicimone uno d'Europa e facciamolo a Imola. Sembra Monopoli, invece è il botta e risposta che gela e rialimenta le speranze degli imolese di vedere di nuovo le monoposto di Formula 1 sfrecciare sulla curva delle Acque Minerali. A incendiare la miccia ci pensa il vicepremier Matteo salvini, in visita al paddock della Ferrari durante perove di Monza. "Sappiano tutti che il Governo ci tiene, e che una Formula 1 senza Monza non è nemmeno lontanamente ipotizzabile".

La lapidaria dichiarazione richia di mandare in soffitta l'entusiasmo imolese. Salvini contraddice così l'apertura di Massimo Bugani, capogruppo in Comune a Bologna, socio di Rousseau, da tutti ritenuto molto vicino ai vertici del Movimento e fedelissimo di Grillo. "Siamo a Monza, viva Monza", ha commentato il ministro dell'Interno e leader della Lega, senza trattenere una risata, a chi gli chiedeva dell'ipotesi spostamento del Gp d'Italia a Imola.

Ma poche ore dopo arriva la contro-replica del suo collega, Luigi Di Maio. "La doppietta Ferrari a Monza è straordinaria: non succedeva da 18 anni! Quello di Monza è il circuito più antico del mondiale e regala emozioni uniche come oggi. Il Gp di Monza, quindi, non si tocca e nessuno ha mai avuto intenzione di farlo. Però, che bello sarebbe rivedere correre a Imola, pista stupenda, il Gp d'Europa. Si vedrà! Intanto: forza Ferrari!", twitta Luigi Di Maio su Instagram, dopo le qualifiche in cui Kimi Raikkonen ha conquistato la pole davanti a Sebastian Vettel.