Crozza imita Forchielli (Canale Nove)
Crozza imita Forchielli (Canale Nove)

Imola (Bologna), 3 febbraio 2019 – Quando la comicità viene in contatto con la simpatia, l’esito è deflagrante. L’imitazione di Alberto Forchielli fatta da Maurizio Crozza è una bomba. Guardare (il video qui sotto) per credere. Deve esserne consapevole anche il comico genovese, dato che per il promo della nuova stagione di ‘Fratelli di Crozza’, in onda dal 22 febbraio sul Nove, ha scelto una scenografia che sta diventando sempre più familiare ai telespettatori: divano bianco, libreria (bianca) alle spalle, e camicia celeste di ordinanza.

La stessa con cui Alberto Forchielli si presenta quando le trasmissioni tv di approfondimento politico ed economico lo convocano per un collegamento video. L’uomo d’affari imolese, fondatore di Mandarin Capital Partners, ne ha di cose da raccontare. Romagnolo di nascita, cosmopolita per vocazione, l’imprenditore passa la sua vita in giro per il mondo, abitando un po’ a Boston e un po’ nel sud-est asiatico.

Ma non è solo la sua fama di esperto di dinamiche globali a renderlo tanto richiesto. È piuttosto il fatto che buca lo schermo. Riesce a dire le cose più scomode e impopolari (nel suo ultimo libro invita i giovani a “muovere il culo”) senza perdere un grammo della sua innata simpatia. Saranno l’accento, la stazza, il modo di parlare e gesticolare, ma tant’è: Forchielli è irresistibile. Per Crozza è “il nuovo profeta dei talk show, un incrocio tra Bill Gates, Nostradamus e un salumiere di San Giovanni in Persiceto”.

Una sintesi brillante, il cui senso peraltro è già noto ai tanti che lo seguono sulla sua pagina Facebook, dove imperversa col piglio da divulgatore. Seguitissimi i video in cui discetta di economia e politica, in un primo momento dialogando col professor Michele Boldrin, e ora con Fabio Scacciavillani. Riesce a convincerti che stiamo finendo nel baratro senza toglierti il sorriso.

In questo l’imitazione di Crozza è una rappresentazione fedele dell’originale. Nella clip si vede infatti un finto Forchielli che blatera di un Paese, l’Italia, nel quale “i giovani si passano le canne, mentre in Cina si passano le piastrelle per costruire grattacieli di cento piani in una notte”. D’altra parte, aggiunge, dalle parti di Pechino, se non c’è un bicchiere, “i ragazzi vanno in cantina e cominciano a soffiare, con la sabbia ci fanno il vetro a forma di drago”.

Battute che probabilmente hanno suscitato una risata anche nell’imitato, visto che è stato lo stesso Alberto a condividere sui social lo sketch. Il suo commento è eloquente: “Quando Crozza ti imita, e ti usa come promo della prossima stagione, vuole dire che sei arrivato!!!”. Senz’altro, e da un pezzo.