Laura Pausini
Laura Pausini

Imola (Bologna), 11 maggio 2016 - Arrivano finalmente le prime immagini dall’interno del teatro Ebe Stignani, dove da ormai una settimana Laura Pausini è impegnata nelle (blindatissime) prove del suo tour assieme a musicisti, coristi e ballerini. È la stessa cantante romagnola a fare un regalo ai suoi tanti fan, compresi quelli che ormai da giorni provano invano ad affacciarsi dalle parti del comunale, postando su Instagram lo scatto che ritrae parte della sua squadra mentre è al lavoro.

E se in occasione della precedente foto finita sui social, quella che aveva come protagonista la stessa Pausini seduta in una sorta di dietro le quinte, c’era ancora qualche dubbio sulla location, questa volta gli spazi affrescati (eredità dell’antica chiesa di San Francesco) sono inconfondibili.

Siamo nel ridotto dello Stignani, al secondo piano della struttura di via Verdi, in uno spazio solitamente adibito a videoproiezioni, conferenze e convegni. Ma che, spogliato di tutte le sue sedie, diventa una palestra d’eccezione nella quale il gruppo della Pausini può esercitarsi al meglio in vista della data zero in Autodromo 25 maggio.

E soprattutto dei tantissimi impegni che seguiranno tra Italia, Europa e America. Negli stadi come nei palazzetti. «Dancers are rehearsing/I ballerini stanno provando», scrive la cantante di Solarolo su Instagram, in un post rilanciato poco dopo anche su Facebook. E i fan dimostrano di apprezzare. Tanto quelli italiani («Provate in questa meraviglia?» si domanda qualcuno) quanto gli stranieri («Qué hermoso sitio»/«Che bel posto», mandano a dire dall’America Latina, dove la Pausini è una specie di divinità).

Intanto all’appuntamento con l’Enzo e Dino Ferrari, nel quale si sognava di portare Bruce Springsteen, mancano meno di due settimane. Una volta salutati i bolidi della European Le Mans Series, le operazioni di allestimento del palco nel paddock della Rivazza, dove lo scorso anno si esibirono gli AC/DC, potranno cominciare. Non si hanno per il momento dati ufficiali sulla vendita dei biglietti (ancora in corso), anche se – nonostante si tratti di un’esibizione prova prima dei concerti di Milano, Roma e Bari – tutto lascia pensare che il colpo d’occhio sarà comunque molto buono. Solo in città, e senza contare le transazioni online, sono infatti già state staccate svariate centinaia di tagliandi. Ancora da capire se, come accaduto a per lo show di Brian Johnson e soci, oltre al parterre sarà consentito l’accesso anche sulla mitica collinetta della Rivazza.