Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 mag 2022

Andrea Costa, Calabrese è out Ma coach Grandi non molla

Il tecnico biancorosso: "Basta davvero poco, serve uno sforzo in più a livello difensivo"

17 mag 2022
Il tecnico Federico Grandi ha subito portato, alla prima stagione da coach a Imola, l’Andrea Costa ai playoff con pieno merito (Isolapress)
Il tecnico Federico Grandi ha subito portato, alla prima stagione da coach a Imola, l’Andrea Costa ai playoff con pieno merito (Isolapress)
Il tecnico Federico Grandi ha subito portato, alla prima stagione da coach a Imola, l’Andrea Costa ai playoff con pieno merito (Isolapress)
Il tecnico Federico Grandi ha subito portato, alla prima stagione da coach a Imola, l’Andrea Costa ai playoff con pieno merito (Isolapress)
Il tecnico Federico Grandi ha subito portato, alla prima stagione da coach a Imola, l’Andrea Costa ai playoff con pieno merito (Isolapress)
Il tecnico Federico Grandi ha subito portato, alla prima stagione da coach a Imola, l’Andrea Costa ai playoff con pieno merito (Isolapress)

A distanza di 48 ore dalla sconfitta in gara uno, e senza l’apporto dell’infortunato Calabrese, l’Andrea Costa ritorna nuovamente in campo al PalaEmpedocle di Agrigento dove, alle 20,30 (arbitri Rezzoagli e Frosolini) affronterà la Moncada.

L’obiettivo dei biancorossi, dopo una buona in gara-uno, è provare un colpaccio di certo più difficile per l’assenza dell’ala imolese, che domenica si è infortunato a metà del terzo quarto ricadendo sulla caviglia sinistra dopo un tiro.

"La caviglia di Calabrese è ancora molto gonfia e giovedì farà i raggi, ma purtroppo quasi sicuramente questa serie playoff per lui è finita – dice coach Federico Grandi –. Mi spiace perché era in un buon momento e meritava di finire questa serie, oltre al fatto che ci dà grande equilibrio, fisicità e per il suo essere un’arma tattica importante giocando anche da ala grande. Dovremo essere bravi tutti a colmare la sua assenza con energia e rimbalzi in più. I minuti per Guidi? In gare ravvicinate serve che tutti siano protagonisti; è stato bene in campo e a maggior ragione senza Calabrese avrò bisogno anche di lui".

Reduce da una delle migliori prove esterne, Grandi sa che manca poco per potercela fare.

"Lo dicevamo prima di gara-uno e abbiamo avuto la consapevolezza che ce la possiamo giocare per davvero. Per batterli serve uno sforzo in più a livello difensivo e offensivo, e giocare con grande determinazione per 40’. Ci siamo trovati a +6 a un minuto dall’intervallo e lì dovevamo provare a chiudere con un po’ più di vantaggio che ci avrebbe dato ossigeno e respiro nel secondo tempo. Anche questi sono momenti importanti in una serie playoff".

Sul piano offensivo Grandi chiede qualcosa in più vicino a canestro, vista la difesa su Carnovali.

"Su di lui hanno difeso con grande attenzione e aggressività e noi siamo andati troppo poco vicino a canestro. Una chiave per gara-due sarà trovare una maggiore dimensione interna.

Luca Monduzzi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?