Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
8 mag 2022

Andrea Costa, l’obiettivo è il sesto posto

I biancorossi sono impegnati a Senigallia nell’ultima partita di regular season per ottenere l’ambito piazzamento in chiave playoff

8 mag 2022
luca monduzzi
Sport
Il tecnico dell’Andrea Costa Federico Grandi contro Ozzano (Alive)
Il tecnico dell’Andrea Costa Federico Grandi contro Ozzano (Alive)
Il tecnico dell’Andrea Costa Federico Grandi contro Ozzano (Alive)
Il tecnico dell’Andrea Costa Federico Grandi contro Ozzano (Alive)
Il tecnico dell’Andrea Costa Federico Grandi contro Ozzano (Alive)
Il tecnico dell’Andrea Costa Federico Grandi contro Ozzano (Alive)

di Luca Monduzzi

I playoff sono stati conquistati già sette giorni fa, ma per l’Andrea Costa c’è da compiere un ultimo sforzo per conquistare la migliore posizione in classifica e arrivare con lo spirito giusto alla post season.

Oggi (palla a due alle 18, arbitri Berger e Silvestri) Imola giocherà a Senigallia per conquistare i due punti che le permetterebbero di superare proprio i marchigiani e concludere così al sesto in classifica. Ecco perché la concentrazione è ancora alta.

"Siamo contenti di avere raggiunto i playoff, ma allo stesso tempo i ragazzi sono molto determinati nel continuare la stagione portando a casa la sfida di Senigallia – osserva coach Federico Grandi –, soprattutto per raggiungere il sesto posto e anche perché è da un po’ di giornate che non vinciamo in trasferta e vogliamo tornare a farlo".

Non a caso coach Grandi chiede ai suoi di avere anche lontano dal PalaRuggi la stessa intensità che mostrano tra le mura amiche, considerando anche quello che sarà il playoff.

"Affrontiamo un avversario che si è dimostrato molto solido quest’anno. Una squadra ben allenata, ben organizzata e che sfrutta bene le proprie qualità, in cui ognuno ha il suo ruolo definito. È una squadra difficile da affrontare soprattutto sul loro campo, per cui dobbiamo tornare a giocare in trasferta con la lucidità con cui abbiamo affrontato le gare del girone di andata. È fondamentale non regalare niente all’avversario, giocare più puliti possibili e organizzati in tutti gli aspetti, anche per prepararci alle due trasferte che avremo nei playoff". Difficile non citare le difficoltà ai liberi tra i dettagli che potranno fare la differenza. "Dobbiamo migliorare e sappiamo che potranno essere decisivi e ogni singolo sta lavorando molto sull’aspetto tecnico e mentale".

Infine da coach Grandi una primissima occhiata a chi potrebbe capitare ai playoff: "Bisceglie è più giovane e profonda mentre Agrigento e Ruvo sono più esperte, ma sono tutte attrezzate per arrivare in fondo. L’importante sarà guardare a noi perché nei playoff, a parte qualche adattamento sulle caratteristiche avversarie, conta soprattutto mettere in campo l’identità costruita durante l’anno".

Le altre gare: (girone C, 30sima giornata). Oggi, ore 18: Ancona – R.S. Rieti; Ozzano – Cesena; Npc Rieti – Giulianova; Roseto – Montegranaro; Jesi – Teramo; Civitanova – Faenza; Rimini – Luiss Roma.

La classifica: Roseto 46; R.S. Rieti, Rimini 44; Npc Rieti 42; Ancona 40; Senigallia, Andrea Costa 34; Faenza, Ozzano 32; Luiss Roma 28; Teramo 26; Cesena 22; Jesi 19; Civitanova 8; Montegranaro, Giulianova 6.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?