Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
11 apr 2022

Andrea Costa, partenza a rilento Poi Corcelli fa il break decisivo

Successo importante in chiave playoff contro Civitanova, che con Riccio ha reso la vita difficile ai biancorossi

11 apr 2022
luca monduzzi
Sport
Nunzio Corcelli va a canestro in sottomano contro Civitanova (Isolapress)
Nunzio Corcelli va a canestro in sottomano contro Civitanova (Isolapress)
Nunzio Corcelli va a canestro in sottomano contro Civitanova (Isolapress)
Nunzio Corcelli va a canestro in sottomano contro Civitanova (Isolapress)
Nunzio Corcelli va a canestro in sottomano contro Civitanova (Isolapress)
Nunzio Corcelli va a canestro in sottomano contro Civitanova (Isolapress)

ANDREA COSTA

74

VIRTUS CIVITANOVA

59

ANDREA COSTA: Wiltshire 4, Fazzi 5, Guidi, Fussi, Trapani 10, Carnovali 8, Calabrese 3, Corcelli 17, Vigori 7, Cusenza 10, Trentin 10. All. Grandi.

VIRTUS CIVITANOVA: Montanari, Rosettani 5, Costa 8, Seri ne, Guerra, Pedicone 3, Felicioni 5, Vallasciani, Dessì 6, Riccio 24, Musci 8. All. Schiavi.

Arbitri: Chiarugi e Mariotti.

Note: parziali 16-13; 32-31; 53-47. Tiri da due: 1833, 920. Tiri da tre: 1030, 1034. Tiri liberi: 815, 1118. Rimbalzi: 40-35.

di Luca Monduzzi

L’Andrea Costa ritorna alla vittoria contro Civitanova e compie un altro passo importante verso la conquista dell’obiettivo playoff. Certo non è stata una passeggiata per i biancorossi, contro la penultima in classifica che si è dimostrata forse più coriacea del previsto, tenendo spesso il naso avanti e con il break decisivo che arriva tra la fine del terzo e l’inizio dell’ultimo quarto.

L’avvio è subito intenso dell’Andrea Costa con il 7-0 dopo 2’ a cui però gli ospiti replicano con le triple di Rosettani e Riccio, tornando in partita. In attacco il gioco imolese perde fluidità e alla lunga Civitanova riesce anche a mettere il naso avanti sul 9-11 al 7’, con Imola che reagisce dopo il time-out di Grandi e torna avanti con il redivivo Carnovali alla fine dei primi 10’. L’uscita per infortunio di Guerra ad inizio del secondo quarto non demoralizza Civitanova che sfrutta la maggior concretezza a rimbalzo e sulle difficoltà imolesi trova il sorpasso sul 18-21 al 13’.

Quando Imola ritrova la sua intensità anche l’attacco torna a premiarla, con le due triple di capitan Corcelli a cui replicano Costa e Felicioni in una gara che resta ancora sull’equilibrio all’intervallo, con Civitanova sostenuta dalla prova di Riccio e i biancorossi a recriminare per i troppi errori ai liberi (410).

Riccio si conferma un rebus per la difesa imolese e assieme a Costa trascina i suoi sul 37-39 a un nuovo controsorpasso al 22’. Grandi abbassa il quintetto (Calabrese e Trentin sotto canestro) ma non trova la reazione necessaria per dare la sterzata ché alle triple di Corcelli e Carnovali replica Dessì e Civitanova tiene il muso avanti al 25’. Con il quintetto più alto Imola ritrova la verve giusta e inserisce la marcia giusta trovando la quinta tripla di Corcelli in chiusura di terzo quarto e la fiammata di Trentin in avvio dell’ultimo fino al 58-49 al 31’, con il time-out di Schiavi.

La Virtus però non reagisce e il solo Riccio resta un pericolo davanti, così l’Andrea Costa, pur senza i tre leader Trapani, Cusenza e Carnovali in campo, riesce ad allungare fino al 69-52 al 37’ e mette in ghiacciaia la gara.

Le altre gare: Roma-Cesena 75-49, Teramo-R.S. Rieti 50-54; Senigallia-Rimini 56-60; Montegranaro-Ozzano 73-79; Giulianova-Faenza 86-94; Npc Rieti-Jesi 72-73; Roseto-Ancona 75-78.

La classifica: Rimini 42; Roseto 40; Npc Rieti, R.S. Rieti 38; Ancona 34; Ozzano, Andrea Costa 32; Senigallia 30; Faenza 26; Cesena, Teramo, 22; Jesi 19; Giulianova, Civitanova 6; Montegranaro 4.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?