Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
25 apr 2022

Grandi: "Andrea Costa, lo spirito è giusto"

Ore 18: al PalaRuggi arriva Ozzano. Il coach: "Ci siamo allenati con grande intensità e sappiamo bene che il momento è importante"

25 apr 2022
luca monduzzi
Sport
Il sorriso dei giocatori biancorossi dell’Andrea Costa alla fine di un incontro: coach Federico Grandi conta di ripetere l’esperienza questa sera (Isolapress)
Il sorriso dei giocatori biancorossi dell’Andrea Costa alla fine di un incontro: coach Federico Grandi conta di ripetere l’esperienza questa sera (Isolapress)
Il sorriso dei giocatori biancorossi dell’Andrea Costa alla fine di un incontro: coach Federico Grandi conta di ripetere l’esperienza questa sera (Isolapress)
Il sorriso dei giocatori biancorossi dell’Andrea Costa alla fine di un incontro: coach Federico Grandi conta di ripetere l’esperienza questa sera (Isolapress)
Il sorriso dei giocatori biancorossi dell’Andrea Costa alla fine di un incontro: coach Federico Grandi conta di ripetere l’esperienza questa sera (Isolapress)
Il sorriso dei giocatori biancorossi dell’Andrea Costa alla fine di un incontro: coach Federico Grandi conta di ripetere l’esperienza questa sera (Isolapress)

di Luca Monduzzi

Con il rombo delle monoposto dell’autodromo alle spalle, l’Andrea Costa ha scaldato i motori in vista per il derby con Ozzano. Alle 18 (arbitri Cassinadri e Zaniboni) i biancorossi affronteranno la Sinermatic, prima di tre gare decisive per il traguardo playoff.

"Ci siamo allenati con la nostra consueta intensità e un’ottima attenzione ai dettagli – osserva coach Grandi –. C’è tanta voglia e la consapevolezza di affrontare una partita difficile, ma molto importante e mi piace aver visto nei ragazzi lo spirito e l’atteggiamento giusto".

Le difficoltà non mancheranno in una sfida contro Ozzano che anche all’andata (-9) ha messo in mostra caratteristiche in grado di dare fastidio a Imola.

"È una squadra con un roster completo e profondo, forse con il pacchetto lunghi migliore del campionato e con esterni come Lasagni e Bonfiglio che possono far male. Giocano un bel basket, di ritmo e hanno tanti punti nelle mani".

Un’Imola che dovrà superare inevitabili cali, fisici o mentali, dopo una stagione lunga.

"Rispetto a inizio campionato abbiamo spalmato i minutaggi, grazie ai più giovani che si sono guadagnati spazio, per cui dal punto di vista fisico riusciamo a essere sempre competitivi. A questo punto contano le energie mentali, la lucidità di affrontare la partita".

Dettagli per cercare di portare a casa quella vittoria (o forse due) che possono mettere in cassaforte i playoff.

"Una vittoria significherebbe avvicinarsi molto all’obiettivo playoff, ma affrontiamo le prossime una alla volta sapendo che ci aspettano tre finali. E poi spero in una bella cornice di pubblico con i nostri tifosi numerosi perché il loro calore ci servirà".

Da ultimo un pensiero al calore del Gran Premio che ha animato anche l’area del PalaRuggi.

"Qualche difficoltà logistica c’è stata, ma è stato bellissimo vedere la città di Imola come se fosse al centro del mondo e l’atmosfera è stata impagabile. Io non ho mai avuto occasione di vedere una corsa dal vivo qui, ma ricordo che da giovane venivo a Imola per seguire le prove libere del venerdì".

Le altre gare: Luiss Roma-Giulianova 86-64; Jesi-Faenza 66-67; Ancona-Rimini 73-71; Civitanova-Cesena 74-58; Npc Rieti-Rs Rieti 62-82; Roseto-Teramo 86-55; Senigallia-Montegranaro 78-49.

La classifica: Roseto 44; Rimini; Rs Rieti 42; Npc Rieti 38; Ancona 36; Ozzano, Andrea Costa, Senigallia 32; Faenza 30; Luiss Roma 28; Teramo 24; Cesena 22; Jesi 19; Civitanova 8; Montegranaro, Giulianova 6.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?