Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Grandi: "Andrea Costa, vogliamo i playoff"

Al PalaRuggi arriva Ancona, l’allenatore biancorosso confida sull’effetto derby: "Il successo su Ozzano ci ha dato entusiasmo"

luca monduzzi
Sport
Alessandro Vigori, uno degli uomini di coach Federico Grandi (Alive)
Alessandro Vigori, uno degli uomini di coach Federico Grandi (Alive)
Alessandro Vigori, uno degli uomini di coach Federico Grandi (Alive)

di Luca Monduzzi

L’Andrea Costa si gioca il matchball per i playoff. Oggi alle 18 (arbitri Roca e Manco) i biancorossi affronteranno Ancona, nuovamente al PalaRuggi, con l’obiettivo di portare a casa quel successo che porta ai playoff.

"La vittoria nel derby ci ha dato entusiasmo. ma siamo consapevoli che ci serve un ultimo sforzo per raggiungere il nostro obiettivo – analizza coach Federico Grandi –. Affrontiamo una squadra di talento, esperta, molto fisica e tattica che a livello difensivo alterna uomo e zona e in grado di rompere il ritmo dell’attacco avversario. Inoltre sta vivendo un grande momento di forma avendo battuto le prime due della classe".

Una sfida nella quale servirà al solito il contributo di tutto il roster per giocare come l’Andrea Costa ha fatto finora.

"Dobbiamo e vogliamo giocare una partita tenendo i ritmi altissimi, aggredendo dal primo all’ultimo minuto e per questo abbiamo bisogno che tutti si facciano trovare pronti dal punto di vista dell’energia in campo".

E, magari, anche qualcosa di più sotto canestro da Vigori, apparso in difficoltà con Ozzano.

"Vigori si è visto meno in attacco. ma difensivamente ha fatto una partita solida e anche in questa occasione deve partire dall’essere duro e solido in difesa. Poi dovrà essere un po’ più pronto nel darci una dimensione maggiore sotto canestro ma allo stesso tempo dobbiamo essere bravi noi a innescarlo. Ma soprattutto servirà collaborazione di squadra perché contro una squadra che vuole rompere i giochi avversari dobbiamo saper muovere la palla, giocare di penetra e scarica ed essere bravi ad approfittare di ogni occasione che avremo, leggendo quello che la difesa ci concederà. E anche nel corso della partita saper trovare gli aggiustamenti per permettere a tutti di essere pericolosi".

Grandi chiede un ultimo sforzo ai suoi, tra le mura amiche del PalaRuggi (anche perché tra sette giorni Imola sarà a Senigallia), per provare a chiudere una lotta playoff che soltanto nel girone C è risultata così ostica e combattuta (in altri gironi 34 punti potevano valere anche il quarto posto).

"È un girone di ferro e lo sapevamo – chiude Grandi –, ma ora abbiamo la possibilità di centrare l’obiettivo facendo affidamento su di noi e abbiamo voglia di prenderlo".

Le altre gare: Roma-Senigallia; Montegranaro-Npc Rieti. Oggi, ore 18: Cesena-Rimini; Andrea Costa-Ancona; Teramo-Civitanova; Rs Rieti-Jesi; Faenza-Ozzano. Ore 21 Giulianova-Roseto.

La classifica: Roseto 44; Rimini, Rs Rieti 42; Npc Rieti, Ancona 38; Andrea Costa Imola 34; Senigallia, Ozzano 32; Faenza 30; Luiss Roma 28; Teramo 24; Cesena 22; Jesi 19; Civitanova 8; Montegranaro; Giulianova 6.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?