Quotidiano Nazionale logo
13 mar 2022

Imolese, un punto che tiene viva la speranza

Belloni risponde a Merkaj: i rossoblù pareggiano in rimonta con l’Entella dimostrando segnali incoraggianti. Martedì c’è il Gubbio

andrea voria
Sport
La rete dell’1-1 segnata da Nicolas Belloni, 21 anni, allo stadio Galli (Isolapress)
La rete dell’1-1 segnata da Nicolas Belloni, 21 anni, allo stadio Galli (Isolapress)
La rete dell’1-1 segnata da Nicolas Belloni, 21 anni, allo stadio Galli (Isolapress)

IMOLESE

1

VIRTUS ENTELLA

1

IMOLESE (5-3-2): Santopadre; Lia, Milani (21’st Belloni), Rinaldi, Vona, Liviero (1’ st L. Lombardi); Romano, Santoro (21’ st Matarese, 27’ st De Feo), D’Alena; A. Lombardi (16’ st Cerretti), Padovan. A disposizione: Angeletti, Boscolo Chio, Angeli, Manzo, La Vardera, Palma. All. Platone (Fontana squalificato).

VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Borra; Coppolaro, Sadiki, Chiosa, Pavic; Dessena (35’ st Rada), Paolucci, Karic; Schenetti (44’ st Morra); Merkaj, Magrassi (23’ st Meazzi). A disposizione: Paroni, Cleur, Barlocco, Lipani, Pellizzer, Silvestre, Palmieri, Lescano. All. Volpe.

Arbitro: Kumara di Verona.

Reti: Merkaj al 32’ pt, 36’ st Belloni.

Note: ammonito Lia. Rec: 2’-4’.

di Andrea Voria

All’Imolese riesce la semi impresa di fermare la corsa della Virtus Entella e di portare a casa un punto super prezioso in ottica salvezza. L’1-1 con cui la formazione di Fontana inchioda i liguri porta la firma di Belloni, che risponde all’iniziale vantaggio di Merkaj. Con il punto ottenuto, la squadra sale a quota 27, restando però in pienissima zona retrocessione. Pronti via ed è subito occasione colossale per l’Entella, con Magrassi che mette in mezzo un pallone basso trovando Schenetti libero, che colpisce la traversa. Nella fase centrale le squadre non pungono, finché al 28’ l’Imolese non va vicina al vantaggio: su un cross da sinistra incorna da solo Romano, impegnando Borra.

Quattro minuti dopo, al 32’, passa l’Entella. Una palla sporca nella trequarti difensiva dell’Imolese, dopo il tocco di Magrassi, finisce sul destro di Merkaj che lascia partire un bolide imparabile per Santopadre, all’incrocio. La ripresa, invece, sembra un lungo protrarsi verso il novantesimo. Non accade di fatto nulla di pericoloso da una parte e dell’altra, con le uniche occasioni da segnalare costituite da un sinistro alto di Padovan dal limite al 66’ e, un minuto dopo, di una conclusione larga di Magrassi a porta sguarnita. Al 36’, però, su una palla sporca come quella di Merkaj, Belloni calcia dal limite dopo la sponda di De Feo e batte Borra, facendo esplodere di gioia la panchina.

Le altre gare: Lucchese-Reggiana 1-0, Siena-Gubbio 1-2, Carrarese-Modena 2-3, Ancona-Viterbese 2-2, Pistoiese-Cesena 0-1, Teramo-Montevarchi 0-1, Pontedera-Fermana 1-2, Vis Pesaro-Grosseto 2-1, Olbia-Pescara 1-2.

La classifica: Modena 74; Reggiana 69; Cesena 58; Pescara, Entella 53; Ancona 47; Gubbio 43;; Vis 41, Lucchese, Pontedera 39; Carrarese 38; Siena, Olbia 35; Montevarchi 34,Teramo, Fermana 33; Pistoiese 28; Viterbese, Imolese 27; Grosseto 25.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?