Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 giu 2022

La Virtus è costretta a salutare Diminic e Seskus Coach Regazzi, rinnovo vicino

17 giu 2022
antonio montefusco
Sport

di Antonio Montefusco

Il futuro della Virtus Imola ruota tutto attorno al nome di coach Marco Regazzi. Il coach che negli ultimi tre anni ha fatto ottime cose, ma soprattutto dopo 17 anni ha riportato la V imolese in serie B.

Diciassette lunghe stagioni senza la terza categoria nazionale nel destino, l’incatesimo è stato spezzato domani scorsa con la vittoria di gara tre. La società ha già incontrato l’allenatore, e nelle intenzioni del club c’è solo un nome: Marco Regazzi. Ora si tratta di mettere nero su bianco e di continuare il matrimonio che ha riportato la società virtussina nella terza categoria nazionale. Le due parti sono praticamente d’accordo su tutto o quasi e già nei prossimi giorni potrebbe arrivare la fumata bianca. Il club vuole dare continuità al progetto sportivo puntando sul coach che da tre campionati si siede sulla panchina giallonera, che conosce l’ambiente dove prima ha giocato e poi si è trovato ad allenare. La vittoria di un campionato ti toglie energie e assorbe completamente, e Regazzi è già arrivato a sette trionfi personali. In questo momento risulta difficile immaginare una Virtus senza Regazzi, e lo stesso allenatore non si vede da un’altra parte. Mancano solo i crismi dell’ufficialità.

Nell’appuntamento che c’è stato in settimana si è parlato di tutto, e di come potrà essere la squadra ai nastri di partenza del prossimo campionato.

In primis bisognerà sostituire due big con Seskus e Diminic, in B entrambi non possono giocare essendo stranieri e per forze di causa maggiore dovranno salutare lo spogliatoio giallonero in cui, senza nulla togliere agli altri interpreti, sono stati determinanti nella corsa promozione.

Playmaker e pivot sono l’asse portante di una squadra, privarsi di due elementi simili è una grossa perdita per il gruppo virtussino, e le prime mosse sul mercato il direttore sportivo Carlo Marchi dovrà farle proprio in questo senso. Non sarà semplice sostituirli, ma qui ancora una volta il club dovrà essere bravo ad assecondare e realizzare i desideri del proprio allenatore.

E’ stato valutato anche il rendimento di tutto il resto della truppa, gran parte verrà riconfermato, non ci sono liste, ma è ipotizzabile vedere ancora in giallonero i vari Aglio, Galassi, Nucci, Ranocchi e Magagnoli. Il primo tassello da mettere sulla casa è sempre il tecnico Regazzi, il resto verrà poi strada facendo. Nel frattempo il club sta muovendo per portare avanti tutti gli adempimenti che servono per partecipare alla serie B.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?